Home Capelli

Cinque cose da sapere per colorare i capelli con l’hennè

CONDIVIDI

Cercate un modo naturale e curativo per colorare i vostri capelli? Niente di meglio che l’hennè, una polvere naturale proveniente dall’oriente che deriva dall’essiccamento delle foglie di una pianta, la Lawsonia Inermis.

hennè

La tintura dei capelli con l’hennè è naturale e priva di contro indicazioni, tranne nel caso in cui contengano delle sostanze nocive come il Picramato e i sali metallici. In commercio infatti si trovano delle polveri di hennè non proprio naturali, che potrebbero dare origine a reazioni allergiche della cute e anche a lesioni del capello. Informiamoci bene e acquistiamo solo nelle erboristerie, chiedendo di consultare l’inci del prodotto.

Cinque segreti per preparare ed  applicare l’hennè in modo perfetto

Per applicare e preparare un hennè in modo davvero impeccabile, che donna vi regala cinque consigli per ottenere capelli, lucenti, colorati e nutriti in modo naturale.

Preparare l’hennè in una ciotola di vetro e con un cucchiaio di legno. L’hennè non ama il metallo.

Per preparare la miscela utilizzare sempre un acidificante. Del succo di limone, dell’aceto o dello togurt bianco.

Far ossidare, o fermentare l’impasto almeno per una notte. Questo procedimenti agevolerà il rilascio dei pigmenti coloranti.

Ungere la fronte, l’ attaccatura delle orecchie e altre parti del corpo che potrebbero entrare in contatto con l’hennè, con olio d’oliva. Indossare guanti protettivi durante l’applicazione.

Applicare l’hennè sui capelli asciutti e puliti. Non utilizzare balsami o creme dopo il lavaggio, comprometterebbero la colorazione.

Inutile aggiungere di indossare indumenti semplici e di color scuro, e asciugamani scuri e magari un pochino vecchietti. L’hennè ha un forte potere colorante. Adesso sarete pronte per tingere i vostri capelli in modo naturale e vederli brillare al sole con dei caldi riflessi.