Home Attualità

LIBRI: ‘Finché legge non ci separi’

CONDIVIDI

Finché legge non ci separi - cover hd

Nel suo nuovo libro, Finché legge non ci separi, Masal Pas Bagdadi svela i moventi consci e inconsci che spiegano i comportamenti di genitori e figli e indica l’atteggiamento più equilibrato da adottare per superare indenni lo tsunami psicofisico rappresentato dalla separazione coniugale.

In tale occasione si scatenano reazioni emotive complesse nei membri di tutta la famiglia e le parti chiamate in causa entrano in una crisi profonda, apparentemente inestricabile,

In preda a rabbie incontrollate le coppie danno sfogo a vecchi rancori e promuovono richieste di risarcimento di ogni genere, favorendo guerre legali senza fine.

In questo campo minato la famiglia è presa da piccoli grandi orrori quotidiani in cui i ruoli di padre, madre e figli sono in subbuglio. Spesso gli adulti, presi da se stessi, trascurano i disagi dei bambini e procurano loro, anche se involontariamente, angosce profonde che potrebbero essere evitate con un po’ di attenzione e responsabilità.

I figli, che in questa situazione sono la parte più indifesa, manifestano il loro malessere nelle difficoltà scolastiche, nell’aggressività eccessiva, in depressioni o regressioni di vario genere.

Grazie a numerose storie raccolte negli anni di lavoro sul campo, Masal descrive con semplicità i comportamenti “tipici” dei personaggi coinvolti nel conflitto e ci aiuta a riconoscere le difficoltà in corso per gestire al meglio questo delicato passaggio della vita.

“In Finché legge non ci separi” afferma l’autrice, “ho voluto affrontare tutte le difficoltà che riguardano la separazione coniugale prospettando varie angolazioni.

Mariti, mogli, figli, padri, madri, ma anche avvocati, giudici assistenti sociali…: sono tanti i soggetti coinvolti in quello che è un vero e proprio tsunami emotivo; c’è bisogno di grande chiarezza, di indicazioni perché ognuno possa uscire al meglio da questo passaggio difficile. Spero, con questo mio nuovo libro, di essere utile a coloro che sempre più numerosi si trovano a vivere queste esperienza.

L’autrice

Masal Pas Bagdadi nasce a Damasco nel 1938 e a soli cinque anni fugge dalla Siria per le persecuzioni antisemite, entrando illegalmente in Palestina. Dopo la lacerante separazione dalla madre e dalla sorella, trascorre gli anni della crescita in un kibbutz e, una volta adulta, si trasferisce in Italia. Psicoterapeuta e scrittrice, ha pubblicato con Franco Angeli molti saggi di psicopedagogia per genitori ed educatori. Da Chi sono io? (2006) sono stati tratti una mostra, un programma televisivo sul disegno infantile e l’omonima associazione Onlus, di cui Masal è presidente, che promuove iniziative sulla creatività nell’infanzia. Per Giunti ha scritto il Dizionario affettivo adulto/bambino bambino/adulto (2011) e con Bompiani ha pubblicato la sua autobiografia,

A piedi scalzi nel kibbutz (2003), e Mamma Miriam (2013). Alcune sue opere sono disponibili anche in ebook su www.vandaepublishing.com