Home Attualità

LIBRI: Incontro con Sergio Vila-Sanjuán

CONDIVIDI

Invito Vila-SanjuànMILANOLa Barcellona degli anni Sessanta tra humour, cronaca mondana e un residuo di malinconia. Storie d’amore, denaro e giochi di potere si intrecciano alle vicende di un coraggioso programma radiofonico di punta in una Spagna che condivide con l’Italia l’ottimismo degli anni ’60.

Trama

Una donna dell’alta società, molto bella e molto infelice. Un industriale affascinante e ambizioso, politicamente ben inserito. Un giovane tragicamente separato della sua famiglia durante la Guerra Civile che non ha mai perso la speranza di ritrovare sua madre. Un pubblicitario idealista, che ha messo anima e cuore nel progetto della sua vita: un programma radiofonico che cerca persone scomparse. Nella Spagna ruggente degli anni Sessanta, quattro destini si intrecciano in una Barcellona che si sta trasformando da una società poco più che rurale nella società dei consumi. Sono gli anni del ‘miracolo spagnolo’, e fanno la loro prima, decisa comparsa la pubblicità, il marketing, il giornalismo spregiudicato, la televisione. Sono gli anni in cui, sospesa in un’eterna Dolce Vita, l’alta società barcellonese si rinchiude in una gabbia dorata fatta di eleganti ricevimenti estivi al chiaro di luna e languidi aperitivi al tennis club. Ma sono anche anni in cui il regime oppone una ferrea censura a tutto ciò che può ricordare una guerra ancora troppo dolorosamente vicina, e ha metodi definitivi per far tacere le opinioni scomode, come nel caso della ormai popolarissima trasmissione radiofonica Rinomicina ti cerca, che sta forse scuotendo un po’ troppo le coscienze della nazione… Sergio Vila-Sanjuán, vincitore con questo romanzo del Premio Nadal 2013, ci offre un punto di vista inedito su un periodo poco indagato dalla letteratura, dipingendo un ritratto profondamente realistico di un momento storico affascinante, molto simile a quello dell’Italia negli stessi anni, e di una città in piena trasformazione come i suoi abitanti, vibranti e appassionati, che avanzano verso il futuro.

Sergio Vila-Sanjuán (1957) è uno dei più famosi giornalisti culturali in Spagna, firma celebre del supplemento culturale di La Vanguardia. Nel 2013 si è aggiudicato il prestigioso Premio Nadal con questo romanzo, ispirato a fatti realmente accaduti.