Home Attualità

Personal trainer in manette: ha ucciso una cliente con una dieta troppo drastica

CONDIVIDI

Personal trainer costringe una donna a un allenamento troppo ferreo e la uccide

Una donna in sovrappeso si era affidata al proprio personal trainer di fiducia per perdere i chili di troppo, ma i consigli di quest’ultimo l’hanno portata alla morte. Ora l’uomo è stato condannato.

donna nella sauna

La triste vicenda riguardante Monica Muresan risale al 2010, ma solo in questi ultimi giorni finalmente la famiglia della donna morta perché sottoposta a un allenamento non ideone, ha ottenuto giustizia: l’uomo che ha scatenato la tragedia è stato riconosciuto responsabile  di omicidio colposo.

La donna, madre di famiglia, si era rivolta a a Evasio Gallo, gestore di una sauna a Ivrea, per perdere in poco tempo i chili di troppo.

L’uomo le aveva consigliato jogging, integratori e lunghe sedute nella suana di sua proprietà. Giunta però al quinto trattamento la signora Muresan ha avuto un collasso e a nulla è valsa la corsa in ospedale, perché la cliente è morta a seguito dei trattamenti prescritti dall’allenatore, incompatibili con la sua mole.

Gallo, che oltretutto esercitava la professione in modo illegale, dovrà scontare 1 anno e 3 mesi.