Home Attualità

LAUREATO DISOCCUPATO accetta lavoro da spaventapasseri

CONDIVIDI

1238 euro al mese per il laureato che fa lo spaventapasseri – Si dice che la necessità ci renda geniali ma forse questo non basta a salvarci nei momenti disperati, per riemergere dalle tenebre occorre qualche cosa di più sottile, la capacità di mettere da parte l’orgoglio.

In un mondo in cui la disoccupazione è una piaga che colpisce sempre di più chi ha duramente lavorato per costruire il proprio futuro, spesso ci si trova obbligati a fare un passo indietro per poter vivere e sperare ancora in un futuro migliore.

La forza di fare tutto ciò è difficile da trovare ma in Gran Bretagna c’è chi ci è già riuscito: Jemie Foxx, 22enne britannico laureato in musica e arte all’università gallese di Bangor, era, nonostante i traguardi accademici, ancora disoccupato e così, invece di autocommiserarsi, ha deciso di inforcare un giaccone arancione con tanto di bande rifrangenti, un ukulele e un campanaccio. A quale scopo? Cacciare le pernici che minacciano il raccolto.

Il ragazzo guadagna infatti 1.000 sterline (1.238 euro) al mese per fare lo spaventapasseri umano in un campo di colza di 4 ettari a Ayshlam nel Norfolk. Non era certo il sogno della sua vita da studente ma comunque gli permette, come si suol dire, di “portare la pagnotta in tavola” o, come ha detto il ragazzo, “almeno ho il tempo di pensare a cosa voglio fare nella vita”.

La morale: forse dobbiamo imparare a mettere da parte l’orgoglio per essere davvero geniali.