Home Attualità

BAMBINI E FAST FOOD: una combinazione che abbassa il QI

CONDIVIDI

I bambini che mangiano cibo spazzatura sviluppano un quoziente intellettivo più basso – Un hamburgher ogni tanto non può far male. Qualche patatina e un sorso di coca cola possiamo pur concedergliela ma cosa accade se simili eccezioni diventano la norma? Che effetto ha il cibo spazzatura sulla crescita dei nostri figli?

A queste domande ha cercato di rispondere  uno studio condotto dalla Goldsmiths della University of London, che ” ha esaminato se il tipo di pasto principale che i bambini mangiavano ogni giorno potesse avere un impatto sulla loro abilità e crescita cognitiva” (fonte: www.tgcom24.mediaset.it).

Confrontando dunque le abitudini alimentari di circa 4mila bambini scozzesi si è notato come la nutrizione infantile ha effetti di lunga durata sul quoziente intellettivo: mangiare il così detto cibo spazzatura provoca lo sviluppo di un livello di QI inferiore rispetto a chi si alimenta abitualmente con cibi genuini e coti in casa.

Insomma, si diventa ciò che si mangia e, se dunque voglia figli sani e intelligenti, sarà certo il caso di mettersi ai fornelli e limitare al minimo le visite al fast food: il nostro portafoglio ci ringrazierà e certo lo faranno prima o poi anche i nostri bambini.

CLCICA QUI PER TUTTI I CONSIGLI SULL’ESSERE MAMMA!