Home Attualità

IDEE MATRIMONIO: guida per una organizzazione perfetta

CONDIVIDI

La scaletta per la perfetta organizzazione delle nozzeOrganizzare un matrimonio è per molti versi simile alla pianificazione dello sbarco in Normandia o dell’allunaggio, con la sola differenza che si hanno molti meno supporters e unicamente chi vi è passato può capire quali difficoltà si annidino dietro un velo bianco e qualche confetto.

Insidie e scelte al limite dell’assurdo attendono dunque la signorina che deciderà di fare il grande passo e, trattandosi di una missione alla stregua della guerra, sembra quasi superfluo specificare che per uscirne vincitrici occorre avvalersi di un più che preciso piano d’assalto: ci vuole una lista!

Noi donne maniache del controllo del resto ne facciamo parecchi di elenchi delle priorità e scalette, quindi perché rompere la tradizione proprio per l’evento più importante della nsotra vita? Matita e foglio alla mano dunque e iniziamo a scandire il percorso che ci condurrà verso l’altare: una lista di priorità precisa è dle resto l’unica garanzia che tutto vada per il verso giusto… ecco quella di CheDonna!

Scelta della data: avere in mente quanto meno il periodo è un ottimo punto di partenza per tutte le altre scelte. La stagionalità è infatti essenziale per decidere abito, decorazioni, location, menù e molto altro ancora: partire da qui ci sembra dunque un ottimo inizio.

Ora iniziamo a chiederci con chi vogliamo condividere questa giornata speciale: matrimonio per pochi intimi o evento principesco? E’ insomma il momento di abbozzare una prima lista degli invitati, ci sarà utile quando dovremo recarci presso il luogo del ricevimento e parlare di menù e altro.

A tal proposito sarà il caso di iniziare a pesnare alle location: dove pronuncerete il fatidico sì? in quale posto vorrete poi festeggiare l’evento? Qui avere delle alternative è essenziale, in primis per poter affrotnare il rischio che il luogo scelto non sia disponibile: sempre emglio potersi aggrappare ad un’ancora di salvezza piuttosto che vedere la nostra unica scelta sfumare senza possibilità di recupero.

Ora che avrete le idee più chiare su luoghi e data del matrimonio è il caso di iniziare a comunicarlo agli invitati: per le partecipazioni c’è tempo ma un po’ di preavviso è sempre gradito soprattutto per coloro che dovranno farvi da testimoni.

Scegliere il tema è l’obbligato passo successivo, che vi consentirà poi di pensare a decorazioni, abito e bomboniere. Riordate che può bastare anche la selezione di un semplice colore, basta che tutto sia collegato da una sorta di filo rosso che dia all’insieme un aspetto armonico e avvolgente.

Finalmente potete adesso recarvi in un atelier e vivere il momento più atteso, la scelta dell’abito: ricordate di rivolgervi ad un’assistente che vi ispiri fiducia così da potervi lasciar suggerire quantomeno il taglio a voi più adatto. Per il resto sarà il vosto personalissmo gusto a determinare l’acquisto finale.

Ora è il momento delle bomboniere o, per seguire le ultime tendenze, dei cadeaux de mariage: in pochi oramai optano per i classici sacchetti, quindi sappiate che siete liberissimi di donare agli invitati ciò che più vi rispecchia, senza particolari sensi di colpa rispetto alla tradizione.

Per un bel matrimonio però ci vuole sempre un po’ di intrattenimento: quindi è il momento di pensare alla musica o ad altre tipologie di divertimento, magari con qualche ulteriore cibaria post cena come una confettata o l’angolo del gelato.

Adesso è il momento di passare in tipografia: partecipazioni, menù, libretto della messa… molte cose da stampare e tempo non poi così genroso, meglio dunque agire con tempestività.

Dato che seppur a vostre spese si tratta di un giorno tutto per voi non possono mancare i regali: è dunque il turno della lista di nozze da compilare in un negozio apposito, in agenzia di viaggi o dove più vi aggrada per garantirvi regali a cinque stelle.

Ultime ma non per importanza sono poi le fedi: qui non potrete far a meno del vostro compagno, quindi agganciatelo e trascinatelo in gioielleria per far sì che ci sia tempo sufficiente per incisioni ed eventuali aggiustamenti.

Oramai tutto dovrebbe essere più o meno sotto controllo: la stanchezza si farà certo sentire ma per lo più adesso si tratterà di dare l’ultima controllata al menù, confermare tutte le ordinazioni fatte e monitorare che in generale ognuno faccia il suo dovere. Ma non sarà già il momento di camminare verso l’altare?

CLICCA QUI PER TUTTI I CONSIGLI SULLE NOZZE!