Home Attualità

Le tribù dei lettori scendono in piazza

CONDIVIDI

Come di consueto la pratica del leggere è il filo conduttore della 3a edizione di TU – La Tribù dei Lettori che quest’anno fino al 2 giugno, si sposta al MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo. Una festa della lettura e dell’editoria aperta a tutti che porta nella capitale oltre 40 tra editori italiani e stranieri con più di 800 titoli da leggere e sfogliare.

Già dalla prima edizione la manifestazione, realizzata dall’Associazione Culturale PlayTownRoma in collaborazione con Provincia di Roma, Camera di Commercio e Il Gioco del Lotto, ha cercato di far conoscere libri e opere di grandi maestri e di giovani talenti della scena nazionale e internazionale, mettendo in dialogo l’editoria per ragazzi con altri linguaggi della cultura contemporanea. Ed è proprio il contemporaneo il protagonista assoluto in questa edizione. A ribadirne il concetto è appunto la scelta del MAXXI come sede e cuore della manifestazione dove saranno allestite le tende della tribù.

Le giornate di apertura e chiusura sono dedicate al legame tra libri e cinema: si apre, in collaborazione con Il Gioco del Lotto e Universal, con la proiezione al cinema Embassy del film “Lorax. Il guardiano della foresta” tratto dal libro del Dr. Seuss riedito da Giunti Editore, mentre l’1 giugno, in collaborazione con Warner Bros Pictures Italia, per ricordare Maurice Sendak, uno degli autori e illustratori più amati di sempre, in occasione della premiazione delle “Scelte di Classe” 2012 viene proiettato, sempre al cinema Embassy, il film Il paese delle creature selvagge” tratto dalla sua opera più famosa Nel Paese dei Mostri Selvaggi, del 1963 oggi edito in Italia da Babalibri, sceneggiato e scritto in collaborazione con lo scrittore Dave Eggers, per la regia di Spike Jonze.

Tra le novità di quest’anno il progetto speciale “L’Autobus di Rosa”, realizzato in collaborazione con Amnesty International sezione italiana e la casa editrice Orecchio Acerbo, ispirato al libro di Fabrizio Silei e illustrato da Maurizio A.C. Quarello, libro che trae il suo nome dalla storia di Rosa Parks che l’1 dicembre del 1955 rifiutò di cedere il suo posto ad un passeggero bianco su un autobus della città di Montgomery dando di fatto il via al boicottaggio dei bus che durò per 381 giorni. “L’Autobus di Rosa” è una vera e propria biblioteca itinerante sul tema dei diritti, ricco di storie che attraversa la città di Roma dal 21 al 29 maggio.

Molti gli appuntamenti in programma, sia con gli autori selezionati nel premio “Scelte di Classe” (Stian Hole, Laetitia Devernay, Simone Rea, Pierdomenico Baccalario) che con gli illustratori, gli scrittori ed i grafici invitati a presentare le novità più interessanti del panorama editoriale: Luisa Mattia, Stephanie Blake, Mauro Bellei, Fabrizio Silei, Maurizio A.C. Quarello, Pietro Corraini, Chiara Armellini, Vittoria Facchini, Giovanna Zoboli, Chiara Carrer, Giovanna Ranaldi, Massimiliano Tappari, Nadia Terranova e Sophie Benini.

Tra i temi di questa edizione il “libro gioco”, ancora oggi considerato uno dei più importanti e intelligenti modi per stimolare la creatività e il fenomeno dell’autoproduzione, che la Tribù indaga attraverso presentazioni e laboratori con alcuni dei collettivi più vivaci del panorama editoriale internazionale come: Teiera, Milimbo, Pato Logico e Icinori.

Al tema del contemporaneo si collegano invece gli incontri bilaterali Italia|Francia (31 maggio | 1 giugno) dal tiolo “Direfare(ri)scrivere” dedicati all’editoria per ragazzi.

La giornata del 31 maggio è dedicata ad un ciclo d’incontri aperti al pubblico per (ri)avviare le idee, scambiare esperienze e condividere progetti futuri legati all’editoria per ragazzi. Tra i relatori d’eccezione Goffredo Fofi, Francesca Manzoni, Andrè Letria, Sabine Louali, Fausta Orecchio, Carola Susani, Pietro Corraini, Paolo Canton, Elisabeth Lortic, Claudio Giustini, Patrizia Martinez, Della Passarelli, Christian Raimo e Rosellina Archinto alla quale abbiamo chiesto di aprire la giornata, proprio per rimarcare quello spirito di ricerca e modernità che nel 1966 caratterizzò la Emme edizioni, esperimento editoriale all’avanguardia rispetto alla storia editoriale italiana per ragazzi. L’intera giornata, che si svolge presso l’auditorium del MAXXI, viene ripresa da Rai Scuola con l’idea di costruire insieme alla Tribù una collaborazione rivolta alla diffusione dell’editoria di qualità, nelle scuole di ogni ordine e grado.

Molte le collaborazioni e gli eventi speciali che quest’anno la Tribù dei Lettori è particolarmente felice di annunciare: la collaborazione con i Piccoli Maestri, un progetto che nasce nel 2011 da un’idea di Elena Stancanelli su ispirazione del lavoro fatto da Dave Eggers in America con il suo 826 Valencia e Nick Hornby a Londra con Il ministero delle storie. I Piccoli Maestri sono scrittori che hanno scelto di dedicare parte del proprio tempo, gratuitamente, al sostegno e alla promozione della lettura tra i ragazzi delle scuole elementari, medie e medie superiori. Insieme alla Tribù hanno deciso di dare vita a un rapporto che prende il suo avvio nel corso di questa edizione della manifestazione con le letture di 4 titoli tratti dalle Scelte di classe, ma che proseguirà il prossimo anno con la presenza di Carola Susani, per i Piccoli Maestri, all’interno del Comitato di Lettura.

Bestie in città: domino accidentale è invece il titolo del progetto speciale ideato e realizzato da Città del sole e Vànvere edizioni in collaborazione con la Tribù dei Lettori. Le pagine del libro Bestiario accidentale di Guido Scarabottolo si trasformano in un domino-mostra che attraversa dal 28 maggio tutti i negozi della Città del Sole di Roma trasformandosi poi, durante la Tribù dei Lettori, in un grande domino che dà il via ad un gioco di piazza dove tutti gli animali che popolano il libro sembrano rincorrersi; nessuno è immobile sulla pagina, ognuno ha il suo fare e tante direzioni diverse da seguire.

Il 2 giugno è non solo l’occasione per festeggiare il diritto alla buona lettura ma anche il talento ed alcune delle realtà più note del panorama editoriale italiano. Al collettivo Teiera e a Sophie Benini è affidato un ciclo d’incontri speciali Io Gioco con l’Arte in collaborazione con Il Gioco del Lotto (come tutti i laboratori aperti al pubblico), dedicati al libro d’arte, in cui i bambini realizzano un proprio libro all’interno del quale poter esplorare gli infiniti universi in esso racchiusi. Mentre il 20° compleanno della collana Il Battello a Vapore conclude il percorso della Tribù dei lettori 2012, chiamando introno a se, proprio nel giorno della Festa della Repubblica, alcuni degli scrittori che negli anni hanno portato ad essere il Battello a Vapore una delle realtà editoriali più vivaci del panorama editoriale italiano.

Tutte le attività sono ad ingresso libero fino ad esaurimento posti disponibili. Per alcune attività della mattina viene data precedenza alle scuole, mentre per partecipare ai laboratori, aperti preferibilmente ai bambini da 5 anni in su, è necessario prenotarsi sul posto a partire da 30 minuti prima dell’inizio di ciascuna attività.

Il pop-up store della Tribù dei Lettori è curato dal bookshop Electa-Mondadori. L’idea è quella di poter arricchire di nuove proposte la già nutrita presenza di albi illustrati, pubblicazioni di arte, architettura, design e fotografia del bookshop del MAXXI, trasformandolo straordinariamente in una libreria dedicata all’editoria per ragazzi. Uno spazio integrato al programma che accoglie i firma copie degli autori ospiti, ma anche la presenza degli editori stessi, trasformati, solo per poche ore, in esperti librai che assistono e guidano il pubblico nel panorama delle novità editoriali presenti in libreria.

Anche in questa edizione di TU – La Tribù dei Lettori l’auspicio che ciascun lettore o collettivo organizzato, ogni singola scuola o circolo letterario, libreria o biblioteca si faccia testimone partecipe del progetto.

Nicola Zingaretti, Presidente della Provincia di Roma, in merito all’iniziativa ha dichiarato: “Dedicare l’apertura della terza edizione della Tribù dei lettori a Rosa Parks e al lavoro di Amnesty International non rappresenta solo un omaggio, ma un’opportunità per far conoscere a tanti studenti delle nostre scuole l’impegno e il coraggio che sta dietro il riconoscimento di quei diritti civili che oggi consideriamo patrimonio della nostra società. La Tribù dei lettori conferma con il programma di quest’anno di essere una realtà culturale affermata e riconosciuta, una festa della lettura che coinvolge ogni anno migliaia di ragazzi, ma anche uno spazio di riflessione sulla storia e sui valori del nostro tempo”.

Tribù dei Lettori

MAXXI

Via Guido Reni 4a Roma

Orario 11-18

Ingesso libero

Per ulteriori informazioni: www.tribudeilettori.it