LA DONNA DEL GIORNO: Antonella Ruggiero

LA CANTANTE AMATA IN TUTTO IL MONDO  – Care lettrici, la giornata di oggi la dedichiamo a una cantante cui voce ci tocca spesso  l’anima. È  una delle voci più versatili del panorama italiano. L’abbiamo amata con il gruppo dei Matia Bazar e successivamente appoggiata quando ha intrapreso una carriera solista tanto variegata quanto di successo. Lei è Antonella Ruggiero e oggi, assieme a voi, percorriamo i punti salienti della sua vita.

Antonella Ruggiero è nata il 15 novembre 1952 a Genova. Da giovane ha studiato all’Istituto d’arte ed ha per un breve periodo esercitato l’attività di grafica in uno studio pubblicitario. Nel 1974 iniziò ufficialmente con lo pseudonimo di Matia la sua carriera artistica, pubblicando come solista un primo e raro 45 giri, “Io Matia”. Tuttavia, in maniera non accreditata, collaborò anche con i Jet nel loro LP “Fede, Speranza e Carità” prestando la voce nei cori. Dall’unione di Matia con alcuni membri dei Jet nacquero nel 1975 i Matia Bazar. Con la sua straordinaria voce, Antonella ha contribuito al successo che il gruppo ottenuto non solo in Italia, ma anche nel resto del mondo.

Dopo aver lasciato i Matia Bazar, nel 1989, Antonella si dedica ai suoi interessi umani ed artistici, viaggia all’estero dove esperimenta diversi modi di intendere e fare musica. Il suo primo album da s0lista, “Libera”, arriva nel gennaio del 1996 e rappresenta un straordinario connubio tra ritmiche occidentali e suoni dell’antico oriente.L’interesse per i nuovi orizzonti sonori proposti dalle giovani band italiane spingeranno Antonella e il suo produttore Roberto Colombo a realizzare “Registrazioni moderne”, un disco dove le canzoni dei Matia Bazar sono riproposte in un diverso contesto musicale. Il 1998 è l’anno di “Amore Lontanissimo”, con cui ottiene l’ovazione della critica e il secondo posto al Festival di Sanremo.

Nel 1999 Antonella torna a Sanremo con un nuovo brano, “Non ti dimentico”, che apre le porte al successivo album, “Sospesa”, con due partecipazioni illustri: il maestro Ennio Morricone che firma “And will you love me” e Giovanni Lindo Ferretti che scrive, insieme ad Antonella e Roberto Colombo, “Di perle e inverni”. Alla fine del 2000, un incredibile tour di musiche sacre, dodici date in luoghi affascinanti e suggestivi, chiese e teatri antichi,  diventerà  parte dell’album “Luna crescente” [Sacrarmonia] ,uscito a novembre dell’anno seguente.

Dopo una esperienza tutta americana, dove ha riproposto in chiave “classica” i temi più importanti dei musical di Broadway, nell’ottobre 2002 Antonella Ruggiero è stata protagonista, al Teatro La Fenice di Venezia, di Medea, opera video in tre parti con musica di Adriano Guarnieri, uno dei più significativi compositori contemporanei viventi. Antonella ha anche esplorato gli orizzonti musicali del fado e scritto una colonna sonora per il film muto di D.W. Griffith “Broken Blossoms” (1929), che ha vinto il premio del pubblico al “Festival dei film muti” di Aosta nel 2003.

Lo stesso anno Antonella ritorna a Sanremo con una canzone magistrale, “Di un amore”, parte dell’album “Antonella Ruggiero”. Contemporaneamente il pubblico ha continuato a richiedere sempre più  i suoi concerti con il repertorio di musica sacra. Ad oggi il tour di “Sacrarmonia” è stato portato in oltre cento località in Italia, Europa, Africa, Canada e USA. L’attesissimo live di Antonella Ruggiero, “Sacrarmonia live [Il viaggio]”, è il primo live dell’artista (disponibile su dvd e cd), ed è stato registrato nella bellissima piazza Santo Stefano a Bologna nell’estate 2003.  Nel 2005 Antonella Ruggiero, con la dolcissima canzone “Echi d’infinito” si è classifica al primo posto nella categoria “Donne”, alla 55ma edizione del Festival di Sanremo, a cui è seguita l’uscita del disco “Big Band!”.

Il 13 ottobre 2008 è la data di pubblicazione dell’album “Pomodoro genetico”, firmato a quattro mani con Roberto Colombo. Nel 2009, in seguito al tragico evento sismico che ha colpito l’Abruzzo, Antonella partecipa ad alcuni progetti di raccolta fondi per la popolazione colpita dal terremoto. Il primo progetto, in ordine temporale, è la partecipazione alla realizzazione del brano Domani 21/04.09, che vede coinvolti 55 artisti italiani. Il ricavato di questo singolo sosterrà la ricostruzione e il restauro del Conservatorio “Alfredo Casella” e della sede del Teatro Stabile d’Abruzzo dell’Aquila, colpiti dal sisma.

Nel settembre 2009 collabora con la band Techno tedesca Scooter per la versione Dance/Jumpstyle di “Ti sento”, secondo singolo estratto dal loro 14º studio album Under the Radar Over the Top, uscito il 2 ottobre 2009. Nel 2010, è protagonista di un tour dal titolo Contemporanea tango, insieme al gruppo Hyperion Ensamble.  Da questo tour nasce un disco dal titolo omonimo, pubblicato nel mese di ottobre, disponibile solo online.Il 25 novembre 2010 viene pubblicato un nuovo lavoro discografico dell’artista, dal titolo I regali di Natale, un doppio CD dove Antonella interpreta alcune delle più belle melodie del periodo natalizio, dal Medioevo agli anni ’40.

Il percorso artistico di Antonella Ruggeri è in continua evoluzione. La cantante con la sua cristallina voce ci porterà ancora in uno dei suoi particolare viaggi nelle musiche e nelle canzoni più differenti per cultura e provenienza. La Ruggieri era e resterà una delle interpreti italiane maggiormente conosciute ed apprezzate al mondo.

PER LEGGERE TUTTI GLI ARTICOLI DI ATTUALITÀ CLICCA QUI!

PER LEGGERE TUTTI GLI ARTICOLI DELLA SEZIONE LA DONNA DEL GIORNO CLICCA QUI!