Le pieghette della palpebra ti rovinano il trucco occhi? Evita questo errore!

Le pieghette della palpebra possono rendere difficile l’applicazione dell’ombretto, che finisce per accumularsi in determinati punti creando chiazze e striature poco piacevoli.

Alcune donne, particolarmente fortunate, hanno una palpebra piuttosto liscia, senza troppe “rughette”. Altre invece presentano una palpebra un po’ grinzosa, dove il prodotto in polvere non può distribuirsi in maniera uniforme. Spesso però un trucco occhi insoddisfacente nasce da un nostro errore!

pieghette palpebre
(Chedonna)

La palpebra mobile dell’occhio fatta per ritirarsi e ripiegarsi su se stessa esattamente come la copertura di una macchina decappottabile. Per questo motivo è del tutto normale che la palpebra presenti delle pieghe che non sarà possibile eliminare del tutto.

Per questo motivo gli interventi di make up non sono mirati cancellare le pieghe quanto a evitare che l’ombretto si distribuisca male e che si accumuli.

Cosa può succedere quando il prodotto si accumula in eccesso in un determinato punto dell’occhio o su una determinata piega? I problemi possono essere due: il primo è che l’accumulo di polveri colorate si noti, il secondo è che l’ombretto accumulato finisca per cadere, macchiando il viso e facendo apparire il trucco occhi più simile a una grossa chiazza di colore che a un make up professionale.

Come gestire le pieghette della palpebra per un make up occhi impeccabile

Dal momento che non è un “problema estetico” risolvibile dal punto di vista chirurgico, le pieghette della palpebra devono essere semplicemente gestite nel modo giusto dal punto di vista cosmetico.

pieghette palpebre
(Canva)

Vediamo quindi quali sono gli errori più comuni che vengono commessi quando si applica ombretto in polvere su una palpebra molto grinzosa.

Non usare il primer

Il primer occhi è un prodotto indispensabile quando si ha una palpebra con molte pieghette. Il primer è in grado, infatti, di minimizzare i pori e le disomogeneità della pelle, quindi anche le microscopiche rughette in cui il prodotto in polvere finisce per accumularsi.

In pratica il primer “riempie” molte rughette prima che venga applicato il prodotto colorato, regalando una stesura più semplice da eseguire e soprattutto più omogenea.

Leggi Anche => Base Trucco Occhi | L’uso del Primer e altri segreti

Applicare l’ombretto in orizzontale

Uno dei gesti che compiamo in maniera più naturale per truccare gli occhi è impugnare il pennello e applicare l’ombretto con movimenti orizzontali che vanno dall’angolo interno all’angolo esterno della palpebra.

Per chi è ancora molto giovane o comunque non soffre particolarmente del problema di avere molte pieghette sulla palpebra, si tratta di un metodo corretto ed efficace. Tuttavia, se il problema di accumulo di ombretto nelle grinzosità della palpebra è difficile da gestire la tecnica migliore consiste nell’applicare il prodotto con movimento diagonali.

Partendo dalla rima delle ciglia si dovrà muovere il pennello verso l’alto e verso l’esterno, ponendo maggiore attenzione quando si trucca l’angolo più esterno dell’occhio, dove solitamente si utilizzano colori più scuri e maggiori quantità di prodotto.

Tra le altre cose questo metodo di applicazione consentirà anche di realizzare un “effetto lifting” degli occhi, facendo apparire lo sguardo più fresco e penetrante.

Utilizzare prodotti troppo polverosi

La texture dell’ombretto è fondamentale per truccare correttamente le pieghette della palpebra. Un prodotto molto polveroso, a grana molto fine, simile a quella della cipria, tenderanno inevitabilmente ad accumularsi e a “spolverare” tutto intorno quando apriremo e chiuderemo gli occhi.

La scelta giusta per truccare occhi dalla palpebra piena di pieghette è un prodotto cremoso o, in alternativa, un ombretto in polvere dalla grana non troppo fine e non troppo secca. 

Utilizzare pennelli troppo duri

Per distribuire correttamente l’ombretto sulla palpebra mobile un po’ rugosa è meglio utilizzare pennelli a setole molto morbide, in grado di entrare anche nelle pieghe più sottili della pelle o, in alternativa, rinunciare completamente al pennello.

Ottimi risultati si ottengono anche applicando l’ombretto con il polpastrello: in questo modo sarà possibile dosare perfettamente il prodotto senza applicarne troppo e fare in modo che i pigmenti aderiscano perfettamente alla pelle senza accumularsi in alcune zone.

Usare troppo prodotto (o ombretti di cattiva qualità)

Come già accennato, utilizzare troppo prodotto sulla singola palpebra favorirà gli accumuli di polvere e di pigmento. Molto meglio allora utilizzare poco prodotto ma di buona qualità. 

Gli ombretti di marca, infatti, contengono molti pigmenti in una piccola quantità di polvere. Essendo “più coloranti” permettono di realizzare trucchi molto intensi e molti visibili utilizzando piccole quantità di ombretto.