Hai messo troppo pepe? Ti sveliamo come rimediare per non buttare via il piatto

donna con pepe
fonte foto: Adobe Stock

Ti è caduto troppo pepe mentre cucinavi? Niente paura, oggi ti sveleremo come rimediare per salvare il tuo piatto.

Quando si cucina capita sempre di combinare qualche pasticcio. Uno tra i tanti può essere quello di abbondare con i condimenti. Tra questi spiccano in modo particolare le spezie con le quali si può facilmente perdere la mano, finendo con l’usarne quantità esagerate.

Un classico esempio è quello del pepe, spezia che quando è in abbondanza può rovinare un piatto ma che se ben dosata è in grado di esaltarne il sapore rendendolo più buono. Cosa fare, quindi, quando capita di esagerare? Oggi scopriremo le astuzie per salvare un piatto nel quale è caduto troppo pepe.

Come rimediare quando si usa accidentalmente troppo pepe in un piatto

pepe
fonte foto: Adobe Stock

Il pepe è una spezia che in cucina è in grado di donare un grande sapore a diversi piatti. Che si tratti di lunghe cotture o di semplici insalate, la sua presenza è sempre in grado di farsi sentire rendendo ogni cosa più buona e donando un certo spessore ed una piacevole piccantezza.

Ovviamente, trattandosi di una spezia piccante, se usato in eccesso risulta irritante. E ciò si evince dal fatto che annusare troppo pepe porta a starnutire. Allo stesso modo, mangiarlo causerebbe tosse, restringimento della gola e irritazione della lingua. Tutti effetti che renderebbero spiacevole la consumazione di qualsivoglia piatto. Come fare quindi quando se ne usa un po’ troppo? Per fortuna ci sono diverse soluzioni che si possono mettere in pratica e che consentono di salvare la pietanza troppo pepata. Scopriamo le più utili e facili da mettere in atto.

LEGGI ANCHE -> Hai messo troppo sale? Ti sveliamo come rimediare senza gettare via niente

Aggiungere acqua. Se il pepe è finito in un brodo o una preparazione che richiede una lunga cottura, un buon metodo per alleviare la sua presenza è quello di allungare il brodo. In questo modo il pepe verrà diluito nello stesso e la pietanza risulterà meno pepata.

Aggiungere della panna acida. Se si sta preparando un arrosto, un sugo o qualcosa che richiede una lunga cottura ma che non necessità di chissà quanto brodo, si può osare cambiando un po’ la ricetta ed aggiungendo della panna acida o qualche altro ingrediente a base di latte. Volendo, in base alla preparazione, anche dello yogurt greco potrebbe andar bene. Il sapore finale del piatto sarà più omogeneo e meno pepato.

Aumentare le quantità di cibo. Ti è caduto troppo pepe nella salsa per gli stuzzichini? La cosa giusta da fare è quella di raddoppiare (o triplicare se serve) le quantità della stessa. Certo, poi si avrà del condimento per i prossimi giorni ma almeno non si dovrà buttare via niente, godendo al contempo del sapore che avrebbe dovuto avere in origine.

Toglierlo con l’acqua. Se il pepe è caduto nell’insalata si possono togliere gli eccessi con un cucchiaino o buttando via solo le foglie incriminate. Altrimenti se c’è ancora solo la verdura e mancano gli altri ingredienti, si può risciacquare la stessa eliminando così gli eccessi di pepe.

Inserire ancora più verdure. In caso di contorni, aggiungere più verdure, specie se dolci come la zucca, può alleggerire la sensazione piccante che dona il pepe. Inoltre, si aumenterà il volume del piatto e ciò andrà a ridurre la presenza della spezia caduta in eccesso.

Usando questi trucchetti, sarà molto più facile salvare i piatti senza doverli buttare, gustando comunque qualcosa di buono e senza rischi. Ciò che conta è ovviamente assaggiare sempre prima di servire, in modo da rendersi conto se l’operazione di salvataggio è effettivamente riuscita.