Sai perché quando mangi gli asparagi la pipì puzza? Scopri tutto su questa curiosità strana!

Se mangi gli asparagi la pipì puzza: lo hai mai notato? Se la risposta è no, scopri tutto sul nesso fra il consumo di questi gustosi ortaggi e l’urina maleodorante che ne deriva.

Di curiosità assurde ce ne sono tante. Riguardano la salute, la sessualità, lo sport, il tempo libero etc. L’elenco è davvero lunghissimo! Anche il mondo della cucina ci riserva molte bizzarrie. Per esempio i funghi non possono cuocere troppo a lungo, gli sticker della frutta si possono mangiare, per alcuni le banane sono bacche, dal burro di arachidi si possono ricavare diamanti e così via.

Che dire poi dei riciclo… non smette mai di stupire! In articoli precedenti ti abbiamo spiegato come riutilizzare gli scarti dei crostacei, il prosecco avanzato dopo un brindisi, l’acqua di cottura dei ceci (ovvero l’acquafaba) per fare delle meringhe vegane e molto altro ancora.

Ma c’è un’altra curiosità davvero assurda. Riguarda gli asparagi! Forse non sai che, quando li mangi, la tua pipì puzza di più! Lo hai mai notato? Se la risposta è no, tranquilla, ti diciamo subito che è normale e capita a molti. Scopriamo tutto sul legame fra il consumo di questi ortaggi prelibati e la produzione di urina maleodorante che ne deriva.

Ecco perché se mangi gli asparagi la pipì puzza di più!

asparagi
(Adobe Stock)

Gli asparagi sono buoni, ma c’è un piccolo inconveniente: quando li mangi la pipì puzza di più. Tutta colpa dell’acido asparagusico! Questo strano olezzo nelle urine si avverte già pochi minuti dopo aver ingerito gli asparagi, siano essi bianchi o verdi.

Anche il colore della pipì può cambiare, tendendo al verde. Ma non devi preoccuparti, è tutto abbastanza normale. La spiegazione arriva dalla scienza! L’acido asparagusico contiene un miscuglio di derivati metabolici a base di zolfo. Ecco spiegato perché la tua pipì è meno limpida e gialla e puzza anche di più!

Non tutte le persone riescono a sentire l’odore sgradevole dell’urina da asparago. Lo dicono gli scienziati. Si stima che soltanto il 40% della popolazione mondiale riesca a distinguerlo. Le ragioni sarebbero riconducibili alla genetica, al DNA.

LEGGI ANCHE –> Carbonara di asparagi vegetariana: il primo piatto di stagione che ti risolve il pranzo in 15 minuti!

Il rimedio più efficace per stemperare la puzza della pipì dopo aver mangiato gli asparagi, è quello di bere molta acqua. Ma è utile anche consumare cibi e bevande diuretici, come il sedano, l’ananas e il tè. In questo modo si diluisce la concentrazione di urina e, quindi, l’odore sarà meno forte.

A parte il piccolo inconveniente appena descritto, hai più di un valido motivo per portare in tavola gli asparagi. Sono ricchi di vitamine C e B e contengono molte fibre. Ecco perché, quando li mangi, ti senti subito sazia. Inoltre, sono perfetti per le diete ipocaloriche. Hanno soltanto 24 kcal per ogni 100 gr di parte commestibile.

Questi ortaggi contengono molta acqua, potassio e asparagina. Stimolano la diuresi migliorando così le funzioni epatiche e renali. La stagione degli asparagi inizia a fine marzo. Se ti piace il contatto con la natura, puoi raccogliere quelli selvatici. Non andare mai oltre giugno, perché poi diventano legnosi e non sono più buoni da mangiare. Ti consigliamo di raccogliere sempre i germogli appena spuntati!

Ora hai qualche elemento in più per decidere di consumare gli asparagi. Sai anche che, se noti che dopo averli mangiati la tua pipì puzza di più, non devi preoccuparti. Cosa aspetti allora? Acquista 1-2 mazzetti e prepara magari delle buonissime polpette di asparagi!

Da leggere