Lavatrice che emana un cattivo odore? Ecco come fare

Se la lavatrice emana in cattivo odore è necessario intervenire subito per non andare incontro a spiacevoli sorprese. Scopri come fare.

lavatrice
Foto:Adobe Stock

La lavatrice è un elettrodomestico a cui nessuno riesce a rinunciare perchè ottimizza i tempi di lavaggio rispetto a quelli fatti a mano. Inoltre garantisce una pulizia accurata del bucato. Ma si deve porre attenzione perchè bisogna scegliere sempre il programma adatto in base al bucato che si sta lavando.

Inoltre se si vuole garantire una lunga vita e un lavaggio sempre ad hoc del bucato è necessario pulirla nel modo corretto. Infatti può accadere che ogni volta che si apre lo sportello della lavatrice si percepisce un odore sgradevole o dopo il lavaggio dei capi non si percepisce un odore gradevole di fresco pulito. Allora noi di CheDonna.it siamo qui per darvi qualche piccolo a riguardo.

Lavatrice che emana un cattivo odore? Ecco come fare

pulire aceto
Foto:Freepik

La manutenzione di qualsiasi elettrodomestico è importante per garantire non solo una lunga durata ma anche per assicurarsi un bucato pulito e che odori.

Ma se la lavatrice emana un cattivo odore può dipendere da una scarsa pulizia in particolar modo del filtro ma non solo. Ci sono delle parti della lavatrice che vanno pulite spesso per evitare il cattivo odore.

Alcune lavatrici di ultima generazione hanno il filtro autopulente, ma in altre è necessario rimuoverlo. I filtri vanno mantenuti sempre puliti perchè si può accumulare sporco e residui di detersivo che compromette la funzionalità dell’elettrodomestico. Dopo aver letto il libretto di manutenzione della lavatrice, rimuovete il filtro e lavatelo sotto acqua corrente tiepida, poi procedete alla pulizia accurata. Mettete in una bacinella acqua calda e aceto, immergete uno spazzolino  e pulite bene anche nei che aderiscono al filtro.

La pulizia del filtro andrebbe fatta almeno una volta al mese, ma molto dipende dall’utilizzo della lavatrice. Se notate che il filtro è molto incrostato, potete mettere in ammollo in una bacinella con un acqua tiepida e sgrassatore o dell’aceto per almeno mezz’ora. Poi sciacquate e fate asciugare bene.

Oltre al filtro non dimenticate la guarnizione interna, che durante il lavaggio dei capi rimane acqua di lavaggio e residui di detersivi. Lo sporco quando si accumula nella guarnizione e non solo anche l’acqua potrebbe crearsi l’habitat favorevole per batteri e muffa. Non solo anche l’interno delle tubature si devono pulire bene, il rimedio efficace  e veloce è di fare un lavaggio senza capi a 60°.Nella vaschetta del detersivo mettete un pò di aceto bianco e un cucchiaio di bicarbonato di sodio e avviate il lavaggio a vuoto. Questo rimedio andrebbe fatto almeno una volta al mese. Se non conosci quale è la temperatura ideale per lavare il bucato scoprilo.

Consigli utili

Sicuramente è necessario prestare attenzione se non si vuole avere brutte sorprese ogni volta che si apre lo sportello o si toglie il bucato dalla lavatrice.

Ecco alcuni consigli utili da seguire per prevenire cattivi odori.

Asciugare l’acqua residua presente nella vaschetta e nella guarnizione. Quindi dopo ogni lavaggio dovete asciugare bene con un panno morbido in microfibra e lasciate aperto un pò la vaschetta e lo sportello. In questo modo si garantirà il riciclo dell’aria e questo determinerà un cattivo odore.

Evitare di caricare troppo la vaschetta con il detersivo: utilizzare troppo detersivo per bucato può causare residui di sporco che determinano la puzza della lavatrice.

Ricordate che prendersi cura della lavatrice è importante non solo per garantire un bucato perfetto ma lunga vita dell’elettrodomestico.