Come preparare un brodo senza commettere errori: piccoli trucchi da seguire

0
114

Preparare un brodo senza commettere errori non è così difficile, basta seguire qualche piccolo consiglio così da non ricadere in errori.

Come preparare il brodo
Brodo Foto:Adobe Stock

Il brodo è una ricetta sempre gradita che si prepara soprattutto in inverno quando le temperature si abbassano. Il brodo può essere di carne o verdure, ma indipendentemente da ciò, si commettono degli errori che possono rendere ” imperfetto”.

Noi di CheDonna.it vi diamo qualche piccolo suggerimento per rendere perfetto un piatto tanto amato.

Consigli per un brodo perfetto

Come preparare il brodo
Ingredienti per il brodo Foto:Pixabay

Piccoli e semplici accorgimenti che rendono unico questo piatto.

1- Temperatura dell’acqua: il brodo che utilizzerete per la preparazione di diverse piatti deve essere necessariamente caldo. Invece se dovrete cuocere la carne e le verdure dovete mettere acqua fredda, non commettete l’errore, di mettere nella pentola acqua tiepida pensando di velocizzare la cottura, perchè rischiate di ottenere un sapore diverso. Quindi riempite la pentola con acqua fredda e immergete gli ingredienti, che sia carne o verdure dipende dal tipo di brodo che dovrete cucinare, poi procedete seguendo passo passo la ricetta.

2- Fiamma: il brodo deve cuocere lentamente, quindi si consiglia a fiamma bassa, infatti occorre più tempo. Inoltre in questo modo avrete una carne più tenera e gustosa.

3-Step da rispettare: non si cucina mai mettendo in ordine diverso gli ingredienti, si deve rispettare la sequenza. Se il brodo prevede come ingredienti carne e verdure, dovrete procedere in questo modo. Riempite la pentola con acqua fredda e poi unite la carne, solo quando arriverete al punto di ebollizione unite le verdure. Tenete presente che quest’ultime si cuociono più velocemente rispetto alla carne, non solo la cottura prolungata può far perdere le proprietà nutritive.

4- Scegliere la carne giusta: se dovete preparare il brodo di carne, fate attenzione al tipo di taglio, non tutti sono adatti e si prestano alla cottura prolungata. Innanzitutto, vi consigliamo di rivolgervi al vostro macellaio di fiducia, così da non ricadere in errori, soprattutto se siete poco esperti. Per il brodo di carne sono consigliati i tagli della pancia e anteriori, come il biancostato di pancia, la punta di petto, il collo. Sono tagli che garantiscono una brodo a dir poco perfetto, perchè la carne rimane tenera, poi potete aggiungere anche un pò di parte grassa se volete dare un sapore più deciso.

5- Verdure: non tutte vanno bene, l’importante che siano fresche. Sicuramente il classico trito non può mancare quindi la cipolla, sedano e carote. Potete però aggiungere anche altre verdure come il porro, zucchine se vi piace un brodo più ricco, così avrà un sapore più deciso. Talvolta anche aggiungere qualche pomodoro per dare un colore al piatto.

6- Erbe aromatiche e spezie: non vai mai dimenticate perchè esaltano il sapore del brodo. Si consiglia di aggiungerle a metà cottura, evitate gli insaporitori artificiali. Via libera a prezzemolo, sedano, alloro, chiodi di garofano e tutto ciò che gradite, ma non esagerate!

7- Sale: il sale può essere evitato, non è necessario, soprattutto perchè le spezie ed erbe aromatiche vengono spesso utilizzate come sostituti del sale. Se desiderate un brodo delicato dal sapore equilibrato, non aggiungete il sale, se proprio lo preferite, mettetelo a cottura ultimata.

8- Cottura: il segreto è la cottura lenta e a fiamma bassa o media, è una ricetta che purtroppo richiede tempo. Tenete conto che per una cottura della carne occorrono almeno 2 – 3 dall’inizio del bollore. Se dovrete preparare il brodo di sole verdure il tempo si riduce notevolmente fino ad arrivare a 90 minuti circa.

Adesso tocca a voi preparare un brodo perfetto senza commettere errori!