Home Ricette Dessert Sorbetto al limone: ricetta facile con albume pastorizzato in casa

Sorbetto al limone: ricetta facile con albume pastorizzato in casa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:36
CONDIVIDI

Ottimo per completare un pasto a base di pesce, ma non solo, il sorbetto al limone è un classico dessert estivo. Scopri la ricetta facile con l’albume pastorizzato in casa.

sorbetto limone albumi pastorizzati
Sorbetto al limone (Adobe Stock)

Il sorbetto al limone è un fresco dessert al cucchiaio particolarmente adatto per essere servito durante o dopo un pasto di pesce ma che si presta bene ad essere consumato anche in altri momenti della giornata.

Ad esempio in queste calde giornate estive è ottimo per una fresca merenda o per rifocillarsi dopo una giornata in piscina o dopo aver fatto una passeggiata.

Dissetante e dal retrogusto leggermente aspro, il sorbetto al limone conquisterà i palati di tutta la famiglia. In questa versione poi gli albumi sono pastorizzati in casa quindi può tranquillamente essere servito anche ai bambini che non correranno il rischio di una salmonellosi.

Ecco la ricetta facile del sorbetto al limone con gli albumi pastorizzati

La ricetta di questo sorbetto al limone saprà stupirvi e conquistarvi. Semplice da realizzare, infatti, non prevede l’utilizzo della gelatiera. Inoltre, avrete un prodotto naturale senza conservanti e addensanti ma fatto con la meringa italiana.

Grazie alla quale avremo gli albumi pastorizzati in casa senza dover utilizzare uova crude che potrebbero causare la salmonella. Questo dessert dunque può essere consumato con tranquillità sia dai bambini che dalle donne in gravidanza. Scopriamo come si prepara.

Ingredienti

Sciroppo

  • 600 g acqua
  • 200 g zucchero
  • 270 g succo limone
  • buccia 1 limone biologico non trattato

Meringa italiana

  •  200 g zucchero
  • 125 g albume (se non sapete come utilizzare poi i tuorli potete acquistare gli albumi in brick)
  • 50 ml acqua
  • 50 g zucchero

Preparazione

Iniziamo occupandoci dello sciroppo. Mettiamo l’acqua dentro a un pentolino e all’interno ci versiamo lo zucchero. Quindi peliamo un limone, meglio se della costiera Amalfitana perché più profumato e mettiamo anche le bucce all’interno.

Portiamo sul fuoco e facciamo arrivare a bollore. A questo punto andrà tolto dal fuoco e fatto raffreddare. In questo modo le scorze di limone rilasceranno i loro oli essenziali.

Intanto andiamo ad estrarre il succo di limone con uno spremiagrumi e poi lo filtriamo per togliere tutti i residui di polpa.

A questo punto filtriamo anche lo sciroppo e lo lasciamo raffreddare. Quando sarà completamente freddo aggiungeremo il succo di limone. Quindi lo mettiamo in congelatore così al momento dell’utilizzo sarà ben freddo.

Ora occupiamoci della meringa italiana. Versiamo l’acqua e poi lo zucchero cercando di non farlo andare sulle pareti del nostro pentolino, altrimenti si caramellerà.

Prima di accendere il fuoco dobbiamo montare a neve l’albume. (Scopri anche come montare gli albumi in bottiglia).

A questo proposito inseriremo gli albumi in una planetaria munita di frusta. Per chi non ne fosse munito andranno bene anche le fruste elettriche. Montiamo per un po’ e poi aggiungiamo lo zucchero continuando a montare.

Riprendiamo quindi il pentolino con lo sciroppo e lo facciamo bollire portandolo a 121°C. Per fare questa operazione occorrerà un termometro da cucina. Se ne siamo sprovvisti possiamo utilizzare un altro metodo.

Prendiamo una ciotolina con dell’acqua fredda e preleviamo con un cucchiaino del composto, lo immergiamo nell’acqua e se otteniamo una pallina gelatinosa significa che siamo arrivati alla temperatura giusta.

A questo punto azioniamo la planetaria al minimo e versiamo piano piano lo sciroppo bollente continuando a mescolare. La meringa è pronta quando assume la forma di un becco d’anatra sulla frusta della planetaria. Dovrà essere ben ferma.

A questo punto possiamo unirla al nostro sciroppo precedentemente messo nel freezer. Ne aggiungiamo un po’ alla volta mescolando.

Ora va fatto riposare in congelatore, ricoprendolo con della pellicola, ma dopo 40 minuti lo dobbiamo girare con la frusta. E così faremo ogni 40 minuti fino a che non sarà diventato della consistenza giusta. Ci vogliono all’incirca 5 ore.

Nel frattempo che il sorbetto si raffredda nel congelatore puliamo i limoni. Togliamo tutta la parte interna, così da avere anche dei bei contenitori dove poi mettere il nostro sorbetto quando lo serviamo. Meglio se li congeliamo così che al momento della farcitura manterranno più a lungo la consistenza del sorbetto.

Ora con un cucchiaio andiamo a riempire i nostri limoni e decoriamoli con qualche scorzetta dello stesso. Altrimenti possiamo metterlo in dei calici e decorare sempre con la scorza di limone tagliata fine. Quindi serviamo subito.