Camminare aiuta a ridurre lo stress

0
48

Camminare è un atto d’amore verso se stessi e aiuta a ridurre lo stress.

persone che camminano
Persone che camminano – Fonte: iStock photo

Camminare è una delle cose più naturali al mondo ed al contempo una delle più giuste che si possa per se stessi. Sempre più studi dimostrano che una camminata può aiutare sotto vari aspetti.
Si parte dal rimettersi in forma, al migliorare la salute del cuore al giovare persino al cervello. Benefici importantissimi ai quali si unisce quello di poter ridurre lo stress.

Una vera e propria arma contro uno dei malesseri più pressanti della nostra epoca e che si può azionare tutte le volte che lo si desidera, semplicemente uscendo di casa e andando, appunto, a camminare.

Camminare: la scelta ideale per alleviare lo stress

donna che cammina – Fonte: Thinkstock

Che camminare faccia bene alla salute è una notizia ormai diffusa da tempo e appoggiata anche dalla comunità scientifica. Ovviamente non si parla del camminare lentamente come quando si fa la spesa o si va in giro per shopping ma di una camminata sostenuta e praticata come un vero e proprio sport.

Che donna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Se svolta nel modo corretto, infatti, la camminata aiuta sotto diversi aspetti. Camminare aiuta a rigenerare le cellule del cervello, fa dimagrire, dona buon umore e, cosa non meno importante, allontana lo stress.

A chi non è capitato almeno una volta di arrabbiarsi per qualcosa o di sentirsi così stressato e in ansia da camminare per allontanarsi dalla fonte del problema? Chi ha sperimentato una simile cosa si sarà anche accorto che camminando il senso di oppressione è andato scemando sempre di più, fin quando camminare non è diventato quasi terapeutico.

Ebbene, la sensazione è più reale di quanto si pensi. Camminando ad un ritmo sostenuto, infatti, vengono rilasciate le così dette endorfine, ormoni che aiutano a sentirsi più rilassati e sereni. Al contempo si riduce la produzione di cortisolo, noto anche come ormone dello stress. Due cambiamenti che messi insieme donano una sensazione di benessere quasi immediata e che unita agli altri vantaggi dati dalla camminata, rendono questa attività fisica un vero salva vita.

Come camminare per alleviare lo stress

dimagrire camminando
Donne che camminano nel verde – Fonte: iStock photo

Come già detto, la camminata non va presa alla leggera ma considerata una vera e propria attività fisica che, in quanto tale, ha delle regole. Per poter camminare e alleviare lo stress è quindi importante che ci siano determinate caratteristiche che si possono riassumere in:

  • Indossare abiti e scarpe adatte
  • Camminare ad un ritmo sostenuto
  • Camminare per almeno 25 minuti
  • Mantenersi idratati
  • Camminare preferibilmente in mezzo alla natura

Secondo uno studio condotto dagli scienziati della Herriot-Watt Univesity, il luogo nel quale si cammina fa la differenza nel combattere lo stress.
Dopo alcuni test è stato infatti rilevato che le persone che camminano in mezzo alla natura riescono a rilassarsi maggiormente e a raggiungere un miglior stato mentale.

Quando si è in uno spazio verde e all’aperto, sembra infatti che il cervello riesca a staccarsi più facilmente dalla realtà di tutti i giorni attivando quella che viene chiamata “attenzione involontaria” che porta ad uno stato simil meditativo.
Lo stesso non avviene se si cammina in mezzo al traffico o in un centro commerciale perché le cose alle quali prestare attenzione sono tante e mantengono sempre in allerta.

Detto ciò, camminare resta comunque un’attività importante e piuttosto che non farlo è sempre meglio provarci, fosse anche in pieno centro. La mente, forse non beneficerà degli stessi vantaggi di chi cammina per boschi ma di sicuro lo stress si allevierà e la vita sarà più semplice da gestire.

Come iniziare a camminare

Se non si ha pratica di camminate e si arriva da uno stile di vita prettamente sedentario, è importante iniziare per gradi.
Sul web esistono esercizi di camminata sul posto da eseguire anche a casa, in modo da abituare i muscoli delle gambe esercitando al contempo la respirazione.
In alternativa si può optare per una camminata leggera da svolgere a giorni alterni, iniziando con cinque minuti per poi passare a 10 ed aumentare di volta in volta.

Per quanto riguarda il ritmo, l’obiettivo è quello di arrivare ad uno che consenta di sentire il cuore che batte più forte senza che ciò impedisca di mantenere una conversazione.
Si tratta di un percorso da intraprendere per gradi e che nelle grandi città è spesso possibile praticare con altre persone, cercando gruppi di camminata.

Potrebbe interessarti anche -> Trekking yoga: cos’è e come si pratica

Amiche che camminano – Fonte: iStock photo

Ovviamente si può camminare anche sul tapis roulant, molto utile nelle giornate di pioggia o quando si è impossibilitati ad allontanarsi da casa. Resta però evidente che il miglior modo di camminare è quello più naturale possibile, ovvero all’aperto e, il più possibile, in mezzo al verde.

Fonte: angolopsicologia.com