Home Uomini

Antonello Venditti, chi è: età, altezza, carriera e vita privata

CONDIVIDI
Antonello Venditti
Fonte: Instagram @antonellovenditti.official

Antonello Venditti chi è? Tutto quello che c’è da sapere tra età, carriera e vita privata

Antonello Venditti è un cantante italiano di 69 anni. È nato a Roma l’8 Marzo 1949 e cresciuto nel quartiere Trieste (Rm). Lui è figlio unico: “Sono nato di otto mesi, pesavo un chilo e quattro. Nel 1949 non esisteva l’incubatrice: quelli come me li buttavano via. Mi salvò un sogno. A mia madre apparve Francesco Saverio, un santo. Le disse solo: “Wanda, lui vivrà” e così si ritrovò tra le mani questo sgorbio. Sono figlio unico.” Il padre è Vincenzino Italo, di origini molisane, ex funzionario statale diventato prefetto di Roma mentre la madre è Wanda Sicardi, ex insegnante di greco e latino al liceo. È stata lei a convincerlo ad iniziare gli studi di pianoforte. Venditti era un bravo studente, frequenta il famoso Liceo Classico “Giulio Cesare” e si laurea in Filosofia del Diritto. Nel 1976 ha un figlio Francesco Saverio che successivamente lo rendeva nonno, ha infatti avuto due nipotini Alice e Tommaso.

Nome: Antonello Venditti
Data di nascita: 8 marzo 1949
Età: 69 anni
Segno zodiacale: Pesci
Professione: Cantante
Titolo di studio: Laurea in Filosofia del Diritto
Luogo di nascita: Roma
Altezza: 174 cm
Peso: 70 kg
Account social: Instagram, YouTubeFacebookTwitter
Sito Web: http://www.antonellovenditti.it

Antonello Venditti: vita privata e curiosità

Antonello Venditti si è sposati una sola volta con Simona Izzo. Il matrimonio è durata solo tre anni e con lei ha avuto un figlio Francesco Saverio. È nato nel 1976 e dopo due anni ha vissuto la separazione dei genitori, e stando a quanto riporta GossipBlog, non è stata certo vita facile per il Venditti padre: il figlio ha seguito sua madre, affidato a lei, e il cantante poteva vederlo solo un weekend ogni due settimane.

In seguito, negli anni Ottanta, ha una relazione di sette anni con la conduttrice Monica Leoffredi, della quale entrambi hanno sempre preferito non parlare in pubblico. Successivamente, negli anni più recenti, si parlava di una relazione con Eliana Miglio. Infatti il settimanale DiPiù aveva pubblicato alcune foto di Antonello Venditti in compagnia della conduttrice donna a Fiumicino, ipotizzando una liason. Tuttavia la notizia non è mai stata commentata dai diretti interessati.

Antonello Venditti è un accanito fumatore ed un grande tifoso della Roma. Diverse le amicizie con artisti illustri, tra cui Francesco De Gregori, Rino Gaetano, Lucio Dalla, Carlo Verdone. Sulla sua infanzia ha raccontato: “Sono figlio unico e sono vissuto per essere seviziato da mia madre. Da ragazzino ero grasso come un maiale, pesavo 94 chili, mi chiamavano “cicciabomba” e per uno che chiamano così è finita, sei quello che non inviteranno mai alle feste”. Nel mondo della musica, è considerato da alcuni critici l’inventore di un particolare modo di cantare denominato il “Vibrato Venditti

Se ti piace CheDonna e vuoi restare sempre aggiornato, CLICCA QUI!

Antonello Venditti: carriera

Appartenente alla cosiddetta “scuola romana”, Antonello Venditti ha venduto 30 milioni di dischi nel corso di una carriera quarantennale. Ha pubblicato 48 album, di cui 20 in studio, 16 raccolte, 8 live. Le sue canzoni sono state un grande successo e hanno ispirato molti film come Notte prima degli esami, che prende il titolo da una sua canzone, citata anche nel film, Questa notte è ancora nostra. Anche il dilm In questo mondo di ladri prende il titolo da una sua canzone.

Antonello Venditti ha iniziato a suona e compone al piano fin da bambino, ha scritto la sua prima canzone, Sora Rosa, quando ha solo 15 anni. Verso la fine degli anni Sessanta debutta suonando al Folkstudio, leggendario locale romano del discografico Giancarlo Cesaroni. Tra i musicisti ingaggiati c’è anche Francesco De Gregori, con cui Venditti forma il duo Theorius Campus e pubblica l’album omonimo (1972) che contiene la celeberrima Roma Capoccia.

Il grande successo arriva nel 1975 con Lilly e il brano Compagno di scuola successivamente realizza Ullalà (1976) e i grandi successi Sotto il segno dei Pesci (1978) con Bomba o non bomba Sara, Buona Domenica (1979).

Tra gli anni Ottanta e gli anni Novanta Antonello Venditti consolida la sua popolarità. Nel 1983 esce l’album Cuore, nel quale troviamo le canzoni Ci vorrebbe un amico Notte prima degli esami. Nello stesso anno realizza un concerto al Circo Massimo in occasione del secondo scudetto della AS Roma Calcio e registra il suo primo live contenente l’inedito Grazie Roma, poi divenuto inno della tifoseria della squadra.

Nel 1988 realizza l’album In questo mondo di ladri che contiene Ricordati di me e Ma che bella giornata di sole. Successivamente nel 1991 realizza l’album Benvenuti in paradiso e nel 1995 Prendilo tu questo frutto amaro. Nel 2003 l’album Che fantastica storia è la vita e quattro anni più tardi Dalla pelle al cuore.

L’anno successivo, nel 2008 viene premiato con il Telegatto di platino all’Auditorium Conciliazione di Roma e nello stesso anno avvia il nuovo tour Dalla pelle al cuore. L’anno successivo esce il doppio cd antologico Le donne, che arriva subito nelle prime posizioni delle hit parade. Sempre nel 2009 viene pubblicato il suo romanzo autobiografico intitolato L’importante è che tu sia infelice. Nel 2011 realizza il singolo “Unica (Mio danno ed amore)” un’altro grande successo che entra in rotazione radiofonica. Nello stesso anno pubblica l’album Unica.

Nel 2015 il cantante partecipa alla terza edizione del Coca-Cola Summer Festival con il brano Ti amo inutilmente, e nello stesso anno inizia il suo “Tortuga Tour”.

Nel 2018 esce in radio Sfiga, inedito dalle sessioni di registrazione di Sotto Il Segno Dei Pesci del 1978. Il 23 settembre 2018 si esibisce all’Arena di Verona suonando per la prima volta dal vivo tutti i brani del disco Sotto il Segno dei Pesci, realizzando il tutto esaurito. In quell’occasione erano presenti insieme a lui il gruppo storico Stradaperta, mentre tra gli ospiti vi è Francesco De Gregori.

Antonello Venditti è tra i pochi cantautori italiani a non aver mai partecipato a Sanremo come concorrente. Invitato da Fabio Fazio, vi ha preso parte come superospite nel 2000 e in quello del 2019.

Antonello Venditti: Grazie Roma

Antonello Venditti ha realizzato la canzone Grazie Roma per la conquista del secondo scudetto della Roma, e da allora viene diffusa dagli altoparlanti dello Stadio Olimpico al termine di ogni partita ufficiale vinta dai giallorossi.

Qui sotto vi lasciamo il testo del brano:

Dimmi cos’è che ci fa sentire amici
anche se non ci conosciamo.
Dimmi cos’è che ci fa sentire uniti
anche se siamo lontani.
Dimmi cos’è, cos’è
che batte forte, forte, forte in fondo al cuore,
che ci toglie il respiro e ci parla d’amore.

Grazie Roma,
che ci fai piangere e abbracciarci ancora.
Grazie Roma, grazie Roma,
che ci fai vivere e sentire ancora una persona nuova.
Dimmi cos’è, cos’è quella stella grande grande in fondo al cielo
che brilla dentro di te
e grida forte forte in alto al cuore,
Grazie Roma,
che ci fai piangere e abbracciarci ancora.
Grazie Roma,
grazie Roma, che ci fai vivere e sentire ancora una persona nuova.

Dimmi chi è che me fa sentì importante
anche se nun conto niente,
che mi fa re quando sento le campane
la domenica mattina.
Dimmi chi è chi è
che me fa campà sta vita così piena de problemi
e che me dà coraggio se tu me voi bene.
Grazie Roma,
che ci fai piangere e abbracciarci ancora.
Grazie Roma,
grazie Roma, che ci fai vivere e sentire ancora una persona nuova…


Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI