Home Cultura

TEATRO: “Tefteri, il libro dei conti in sospeso” di Vinicio Capossela

CONDIVIDI

Locandina_Tefteri

Martedì 10 e mercoledì 11 maggio Angeroula Pitsaki presenta al pubblico del teatro Palladium lo spettacolo Tefteri, il libro dei conti in sospeso.

Il Tefteri è il libricino dei conti, quello su cui al negozio di alimentari si segnano i debiti, i crediti, i conti in sospeso; ed è il taccuino dell’emozionante viaggio letterario che Vinicio Capossela intraprende nella Grecia di oggi, zavorra d’Europa, esaminando gli effetti del terremoto finanziario sul presente malinconico di un popolo che non si riconosce più. Il testo teatrale altro non è che la raccolta dei punti cardine raccontati da Vinicio Capossela nel suo libro. Lo spettacolo mostra e si interroga sulle conseguenze sociali ed economiche della crisi, a partire dal suo significato etimologico: il verbo greco “krino”  vuole dire separare, dividere, dunque scegliere, giudicare e scegliendo impariamo a distinguere la verità e a dare senso alle nostre vite.

Si evidenzia così la necessità di ricollocare l’uomo, l’anthropos, al centro dei nostri interessi, per non finire divorati dall’isolamento egoistico in cui le dinamiche economico-sociali moderne ci hanno relegato.

Il premiato testo di Vinicio Capossela, nel suo adattamento teatrale, diviene una grande orchestra costituita da cinque elementi fondamentali: la musica, la danza, il teatro di prosa, le video proiezioni ed il teatro delle ombre che si fondono in unisono, condividendo sentimenti come il dolore, la gioia, la disperazione, la perdita, l’amore.  In particolare, il Rebetiko, genere musicale nato a cavallo tra XIX e XX secolo, riassume ed esprime la quintessenza e l’autenticità dello spirito della cultura greca attraverso un linguaggio dirompente, diretto e veritiero.

Dettagli:

TEATRO PALLADIUM – UNIVERSITA’ ROMA TRE

Piazza Bartolomeo Romano 8, Roma

Martedì 10 e mercoledì 11 maggio 2016 – ore 20,30

Biglietti

Platea: €15, ridotto €12 | Galleria: €10. ridotto €8 | Studenti: €5