Mason Wells, il ragazzo sopravvissuto agli attentati di Boston, Parigi e Bruxelles

0
3

Nel 2013 era a Boston, nel 2014 a Parigi e alcuni giorni fa a Bruxelles. Ecco la storia di Mason Wells, il ragazzo sopravvissuto a tre attacchi terroristici.

Schermata 2016-03-23 alle 16.48.50La storia di Mason Wells

A raccontare l’incredibile storia di questo ragazzo è stata la ABC, rete che ha intercettato le voci dei genitori Mason mentre attendevano il loro ragazzo di ritorno da Bruxelles, città dove si era recato per una missione dei mormoni.

Il primo a intervenire è stato il padre, colui che era con il ragazzo il 15 aprile del 2013 a Boston. I due attendevano la madre, una delle partecipanti all’oramai tristemente famosa maratona, quando a un isolato di distanza dalla loro postazione è scoppiato l’inferno. Quella volta Mason fece ritorno in albergo, scosso ma incolume.

A Bruxelles invece non è stato altrettanto fortunato. Il suo nome è infatti tra quelli dei feriti ma fortunatamente, memore di quell’esperienza a Boston, Mason ha saputo mantenere la calma.

Ma qual è il terzo attentato che ha minacciato la vita di questo ragazzo? Si tratta della notte di paura che ha visto protagonista Parigi lo scorso anno: anche in quel caso però Mason si trovava a distanza di sicurezza dal pericolo e ha potuto chiamare i genitori per tranquillizzarli.

La storia di questo ragazzo è ora famosa e in molti lo considerano come perseguitato da una maledizione. La sua famiglia però non è d’accordo: “Quando accadono cose del genere è richiesta una vera prova di carattere. Per noi lui è stato benedetto da Dio, non la vediamo come una maledizione”.