Dramma a teatro: attrice si toglie la vita

Monica Samassa (Facebook)

Dramma a teatro: una storia tragica che ha suscitato profondo sgomento. Un’attrice si è tolta la vita nella foresteria del teatro dove stava facendo le prove con la sua compagnia.

Monica Samassa (Facebook)
Monica Samassa (Facebook)

Se n’è andata senza dire niente, lasciando i colleghi nello sconcerto e nel dolore più profondo. Monica Samassa, attrice di 50 anni, si è tolta la vita nella foresteria del teatro Petrella di Longiano, in provincia di Forlì-Cesena, dove stava facendo le prove con la compagnia di Fausto Paravidino per uno spettacolo che dovrebbe andare in scena la prossima settimana.

Il fatto è accaduto ieri. Al termine della giornata di lavoro Monica Samassa non è andata a cena con i colleghi, ha detto loro che sarebbe andata in camera perché non si sentiva bene. Poche ore dopo è stata trovata morta. Si era tolta la vita, così riportano i media, senza specificare ulteriori dettagli, né sul come né sul perché sia sia suicidata.

Monica Samassa era nata il 6 dicembre del 1965 a Udine. Si era diplomata alla “Scuola dopo il Teatro” ed era stata diretta dal regista russo Jurij Alschitz. Aveva lavorato con grandi maestri del teatro e recitato in alcuni film, come Il regista di matrimoni, di Marco Bellocchio, La bionda, di Sergio Rubini, Mare nero, di Roberta Torre, Boris – Il film, di Luca Vendruscolo, e da ultimo Mia madre di Nanni Moretti. Aveva partecipato anche ad alcune fiction televisive.