Home Cultura

LIBRI: ‘Una storia russa’

CONDIVIDI

_una-storia-russa-1450398639

Una storia russa racconta la storia di tre compagni di scuola che si incontrano a Mosca negli anni cinquanta: un poeta rimasto orfano,

un fragile ma molto dotato pianista e un fotografo in erba con il grande talento di collezionare segreti. Tutti e tre si fanno strada verso l’età adulta in una società dove il loro eroi sono stati censurati se non esiliati.

Un racconto pieno di passioni e intrighi, questo romanzo è un ritratto della vita dopo Stalin e un’indagine drammatica che scandaglia integrità individuale in una società governata dal KGB. I protagonisti cercano di trascendere l’oppressione del regime attraverso l’arte, l’amore per la letteratura russa e l’attivismo. E ciascuno di loro finisce per ritrovarsi faccia a faccia con la polizia segreta, estremamente pronta a fomentare paranoia, sospetti e tradimenti.

Il romanzo di Ludmila Ulitskaya prosegue la tradizione dei grandi autori russi, da Dostoevskij a Tolstoj fino a Pasternak: un’opera che brucia di politica, amore e fede, un inno alla vita anche nei momenti più oscuri.

Ludmila Ulitskaya (1943) è una delle scrittici russe più lette e acclamate a livello mondiale e i suoi libri sono tradotti in 40 lingue. Ha ottenuto numerosi primi internazionali e nel 2013 è stata nominata Officier de la Légion d’Honneur. Tra le sue opere Sonechka (1995), The Funeral Party (1997) e  Russian Jam and Other Plays (2008). Presso Bompiani è stato pubblicato Daniel Stein, traduttore (2010).