Aereo passeggeri russo precipita sul Sinai

0
4

Ancora una brutta notizia di cronaca.

Aereo (Getty Images)
Aereo (Getty Images)

Un aereo passeggeri russo è precipitato in Egitto, sul Sinai. La sciagura è avvenuta poco dopo il decollo da Sharm el-Sheik, circa 23 minuti dopo. L’aereo, il volo 7K9268 della compagnia MetroJet, era diretto a San Pietroburgo. Lo schianto sarebbe stato provocato da un’avaria.

A bordo dell’aereo viaggiavano 224 persone, tra cui 17 bambini.

Alcune fonti dell’Aviazione russa hanno riferito che l’aereo aveva contatto l’aeroporto di Larnaca (Cipro) mentre si trovava a un’altezza di 9 mila metri, poi è sceso di 1.800 metri prima di scomparire dai radar.

Il volo era decollato alle 5.51, ora locale (le 4.51 italiana), e aveva contattato la torre di controllo dell’aeroporto di Cipro poco dopo, alle 6.14.

La notizia dell’incidente era stata data dai russi, ma in un primo momento le autorità egiziane avevano smentito, ma poi hanno dovuto ammettere che l’aereo era precipitato. Non ci sono speranze di trovare sopravvissuti.

Stando alle ultime notizie, l’aereo sarebbe caduto sulle alture del Sinai centrale e si sarebbe spezzato in due tronconi.