E’ boom chirurgia estetica per gli animali!

0
10

 Un vero e proprio giro di affari che spazia dai “miseri” 50 dollari per una “manicure” alle zampe nelle Toielette per cani agli oltre mille euro per un lifting in un centro specializzato. Gli interventi chirurgici partono dai cinquecento euro per un eyelift ai duemila dollari. In questo scenario non poteva mancare la protesi di testicoli, Neuticles, che varia di prezzo in base alla grandezza dai 73 ai 399 dollari al paio.

“Spesso penso che i soldi che i proprietari di animali vorrebbero spendere in interventi estetici, sarebbero da dare a un terapista. Quando una nostra ossessione viene proiettata sul cane o sul gatto, allora c’è qualcosa che non va. Eticamente in questo mestiere bisogna sempre porsi il quesito, chiedersi se davvero ne vale la pena. Io lo faccio e per questo a molti clienti devo dire no. Anche se si tratta di celebrities”.

Secondo Schulman l’intervento più praticato è quello del ringiovanimento vaginale. In realtà non si tratta di un vero e proprio intervento estetico, in quanto questa pratica “riduce le perdite e il rischio di contrarre infezioni ai reni”. Seguono per gli stessi motivi anche la riduzione delle mammelle in quanto “fa diminuire la possibilità di infezioni cutanee” oppure alcune tipologie di lifting mirate a migliorare la qualità della vita dell’animale come il”nosejob”, un’operazione al naso he aiuta alcune razze come i boxer e i bulldog a respirare meglio oppure l’eyelift (blefaroplastica) perlopiù applicata a razze come i chow chow o gli sharpei in quanto la conformazione delle palpebre che schiacciano gli occhi provocano danni alla cornea e lesioni.