Home Attualità

LIBRI: Le novità Rizzoli, Bur e Fabbri Editori di aprile e maggio 2015

CONDIVIDI

Unknown-1

Oggi, CheDonna, per la categoria Libri, vi segnala alcune delle novità in uscita tra aprile e maggio di Rizzoli, Bur, Fabbri Editori.

Freschi di stampa

È la storia aspra di una vendetta di una donna contro un’altra donna, di violenza di donne contro donne che scuote e che segna le pagine e i lettori con una scrittura incisiva e una lingua asciutta. Le piene di grazia è il romanzo d’esordio di Carmen Totaro. Carmen vive a Milano ma è cresciuta in provincia di Foggia: è qui, nel Meridione d’Italia, archetipo di tutti i sud del mondo, che, sullo sfondo di un rapimento, brucia la passione vendicativa che legherà indissolubilmente per tutta la vita le sorelle Palma e Maria Rosaria.

Con La masseria delle allodole, un successo riconosciuto a livello internazionale, aveva richiamato l’attenzione su uno dei più tragici fatti del Novecento: il genocidio degli armeni del 24 aprile 1915. Sono passati cent’anni e, in occasione del tragico anniversario, Antonia Arslan torna a ricordarci l’importanza della memoria collettiva nel suo nuovo romanzo, Il rumore delle perle di legno, capitolo conclusivo della trilogia dedicata a queste cupe pagine di storia. Ambientato a Padova tra il 1945 e il 1968, è un libro scritto col cuore, in cui l’autrice ci racconta la storia della sua famiglia, testimone del genocidio e dell’incendio di Smirne, e quella dell’Italia appena uscita dalla guerra.

VIDEO NEWSLETTER

La nuova collana di Parenting dedicata alle famiglie

Il mondo sta cambiando, molto più velocemente di quanto possiamo prevedere. Cambiamo noi e cambiano i nostri figli e il loro modo di imparare e conoscere, con modalità e tempi che spesso ci trovano impreparati nell’esercitare qualsiasi tipo di controllo. Cambiano pure le dinamiche di coppia e la capacità di noi adulti di garantire solidità al rapporto col partner. Da queste premesse nasce la nuova collana Parenting diretta da Gustavo Pietropolli Charmet che Bur ha deciso di dedicare alle coppie, ai genitori e a quanti, come i nonni, gli insegnanti e gli educatori, ogni giorno sono chiamati a svolgere un ruolo fondamentale per la società.

Terapista di coppia da oltre venticinque anni e autore del bestseller Ti voglio bene ma non ti amo più tradotto in 15 lingue, Andrew G. Marshall firma un manuale per le famiglie divertente e rivoluzionario: Proteggi il tuo matrimonio dai figli. Creare una famiglia senza sacrificare il partner. Se è vero, infatti, che avere figli può essere un vero shock, attraverso le storie dei suoi pazienti Marshall ci dimostra che si possono pure imparare piccoli trucchi quotidiani per avere una famiglia felice. In libreria il 23 aprile.

E visto che i tempi son cambiati, le mamme non devono più sentirsi in colpa per essere poco “presenti”. È quanto sostengono Laura Turuani e Davide Comazzi – entrambi psicoterapeuti – nel saggio Mamme avatar, che offre una serie di consigli partendo da un nuovo modo di concepire il ruolo materno: non c’è più bisogno di chiudersi in casa per sentirsi una buona madre. Undicenni dotati di cellulare, baby-sitter “tele-comandate” via email, nidi interconnessi con le famiglie: in realtà, le mamme di oggi sono molto più vicine ai propri figli delle loro “colleghe” di vent’anni fa. In libreria il 23 aprile.

In libreria il 2 aprile

Dopo il successo della fiction Rai L’Angelo di Sarajevo, interpretata da Beppe Fiorello e tratta dal precedente romanzo Non chiedere perché, Franco Di Mare torna in libreria con una nuova storia d’amore e sentimento: Il caffè dei miracoli, un’esilarante commedia all’italiana dove un coro formidabile di furbizie e rivalità, di voltafaccia e colpi di genio strappa sorrisi e turbamenti.

La serie più sexy dell’anno ha i colori dello zodiaco e “il gene stellare” di Alessia De Luca, che esordisce per Rizzoli con quattro romanzi dove la passione e l’oroscopo sono gli elementi che guidano e ispirano le avventure della protagonista, Francesca, sempre in cerca di qualcosa che assomigli all’amore. Dimmi di che segno sei è il primo capitolo della serie. Perché «l’oroscopo ha sempre ragione».

Scrittrice e regista, autrice della sceneggiatura del film 17 ragazze presentato a Cannes nel 2011, Delphine Coulin scrive un’altra commedia sociale dal gusto agrodolce incentrata, questa volta, sul tema dell’immigrazione: Samba pour la France. Samba, il protagonista, vive a Parigi da dieci anni, da quando cioè ha lasciato il Mali in cerca di riscatto e di sogni. Un giorno decide di andare in questura a chiedere notizie sulla sua carta di soggiorno ma si accorge che la Francia non ne vuole più sapere di lui. Il film, diretto dagli stessi registi di Quasi amici e interpretato da Omar Sy (“Driss” in Quasi amici), sarà al cinema ad aprile.

Sammy Basso ha diciannove anni e soffre di una malattia rarissima, la progeria, che causa l’invecchiamento precoce. Sammy però non ha nessuna intenzione di rinunciare a vivere e, soprattutto, non ha tempo da perdere. Ecco perché ha già realizzato il suo sogno più grande: attraversare gli Stati Uniti lungo la mitica Route 66, come ci racconta nel suo libro, Il viaggio di Sammy. «Il mio desiderio più grande non è farvi capire quanto sto male, ma dimostrarvi che fra la mia “normalità” e la vostra c’è solo un gene mutato di differenza».

È una controguida appassionata Non scendete a Napoli di Antonio Pascale che, convinto sia ormai del tutto inutile dissuadere i turisti dal tenersi lontani dalla sua città, li accompagna in luoghi inusuali, partendo dall’alto della terrazza di Castel Sant’Elmo, «tanto sotto di voi c’è tutta Napoli. Vedete tutto, ogni cosa. Il mare di fronte a voi e la speculazione edilizia dietro di voi». Giù in basso invece c’è «una palude in agguato, particolari sabbie mobili non segnalate e tutti, anche i più attenti, possono caderci».

Roberto Bolle ha ballato nei teatri più prestigiosi del mondo, portando in scena i ruoli più memorabili del repertorio classico. Viaggio nella bellezza è l’omaggio dell’étoile del Teatro alla Scala alle bellezze del suo Paese, l’Italia, protagonista in questo volume, insieme all’artista, degli scatti d’autore di Fabrizio Ferri e Luciano Romano, maestri nel fermare l’eccezionalità del danzatore e del nostro patrimonio artistico.

In libreria il 16 aprile

Possa il mio sangue servire sono le ultime parole che il capitano d’artiglieria Franco Balbis, unitosi ai partigiani, scrisse ai genitori poco prima di essere fucilato dai fascisti. Il capitano Balbis è uno dei tanti “resistenti” a cui Aldo Cazzullo dedica il suo nuovo libro, che ci conduce al cuore della Resistenza attraverso i racconti dei partigiani e di quanti dissero no a nazisti e fascisti: un coro commovente di voci e di testimonianze – quelle dei militari e dei carabinieri, delle suore e degli ebrei, degli alpini, degli internati in Germania – che celebra la memoria delle tante vicende familiari e intime che hanno fatto dell’Italia un paese libero.

Roger Abravanel, director emeritus di McKinsey, e Luca D’Agnese, responsabile di Enel per l’America Latina, intervengono nel dibattito sulla disoccupazione giovanile e sul dissesto della scuola italiana con un saggio, La ricreazione è finita. Scegliere la scuola, trovare il lavoro, che è innanzi tutto un vademecum di consigli molto pratici e molto concreti rivolti a genitori, a insegnanti e agli studenti stessi, su come orientarsi davvero al futuro.

Di tiri, lanci e salti impossibili è piena la storia dello sport: dal colpo vincente con la racchetta tra le gambe di Federer alla buca da 400 metri di Tiger Woods. Tra umorismo e suspence, con Le regole del gioco. Storie di sport e altre scienze inesatte Marco Malvaldi, chimico, ricercatore e noto giallista, ci delizia col suo inconfondibile gusto per l’aneddoto e gli enigmi.

Con le sue tavole, in mostra in queste settimane a Parigi, ha sbaragliato i confini del fumetto: un’opera fondamentale, Qui (Here il titolo originale) di Richard McGuire che, dalla prospettiva fissa dell’angolo di un salotto, ci trasporta lungo la storia di un luogo e di ciò che vi è accaduto nel corso di centinaia di migliaia di anni, ispirando generazioni di artisti in tutto il mondo.

In libreria il 23 aprile

Il protagonista è un giornalista di provincia, quarantenne e innamorato di una donna che da sei anni lo tormenta con la sua indifferenza. Il suo cane mangia crocchette all’alchermes e il Paese in cui vive è il nostro, quell’Italia che conosciamo fin troppo bene in tutte le sue disillusioni e speranze mal riposte. È il primo romanzo di Andrea Scanzi: La vita è un ballo fuori tempo.

Con la prefazione di Jovanotti, Mi hanno regalato un sogno è la storia di Beatrice Vio, tedofora alle Paralimpiadi di Londra 2012. A 17 anni Bebe è già un’atleta pluripremiata. A cinque anni inizia a praticare la scherma e a undici viene colpita da una meningite acuta, in seguito alla quale le vengono amputati gli avambracci e le gambe. Ma lei non si arrende: nel 2012 e nel 2014 vince due medaglie d’oro ai Campionati europei di fioretto e un oro ai Mondiali. Questo libro è il racconto della sua vita e della sua forza.

Il 29 maggio 1985 Mario Desiati ha otto anni ed è felice perché la sera potrà guardare in tv la sua squadra, la Juventus, scendere in campo contro il Liverpool per la finale della Coppa dei Campioni. È La notte dell’innocenza, rievocazione di quella tragica partita allo stadio Heysel di Bruxelles dove persero la vita 39 persone – 32 gli italiani – e oltre 600 rimasero ferite. È il ricordo dello scrittore così come la cronaca “chirurgica” di quelle drammatiche ore per capire se, trent’anni dopo, noi italiani siamo cresciuti.

Dopo Per questo mi chiamo Giovanni, ovvero Giovanni Falcone e la mafia raccontata per la prima volta ai ragazzi, Luigi Garlando costruisce per i più giovani un altro racconto emozionante, L’estate che conobbi il Che, attorno a una delle figure più vive della lotta per la libertà: Che Guevara.

In libreria il 7 maggio

Nata nel 1911 ad Anversa e trasferitasi con i genitori ebrei nei Paesi Bassi durante la Prima guerra mondiale, a diciannove anni Ida Simons è già una brava concertista: una carriera che prosegue tutta in ascesa ma che viene interrotta con l’occupazione nazista e la deportazione a Westerbork e poi a Theresienstadt. Sopravvissuta alla Shoah ma abbandonato il pianoforte, Ida inizia così a scrivere Una vergine sciocca, pubblicato nel 1960, nell’anno della sua morte. Con un’ironia che è «la benda colorata che deve coprire una ferita», Una vergine sciocca è il racconto vivace e conciso di un’adolescenza tra le due guerre, un tesoro storico ritrovato che continua a insegnarci il valore della memoria.

Dopo la morte della madre, Blanca decide di trascorrere un po’ di tempo nella villa di famiglia a Cadaqués. Porta con sé i figli, i due ex mariti, l’amante e due amiche. Blanca è una ribelle, e la vacanza un’occasione per dar sfogo, tra feste, droghe e avventure di poco conto, alla sua indole libertina e indolente dietro alla quale si nasconde, affannosa, la ricerca dell’amore che la legava alla madre. Passerà anche questa è il romanzo-confessione di Milena Busquets, quarantenne giornalista e traduttrice che dà alle stampe il suo secondo libro. Già venduto in 27 paesi, También esto pasarà è al quinto posto della classifica spagnola dei romanzi più venduti, dopo esser stato per 12 settimane consecutive al primo posto.

Tag – Le parole del tempo. Sono 24 le parole-faro, da “bellezza” a “genio”, da “lavoro” a “disordine”, che Domenico De Masi ci propone nel suo ultimo lavoro: una riflessione su vecchi e nuovi paradigmi per affrontare e immaginare il futuro reinterpretando il presente caotico e disorientato del nostro mondo iper-connesso.

Notizie che non lo erano è la raccolta, tanto divertente quanto preoccupante, di tutte le balle giornalistiche che ci tocca leggere ogni giorno, dal mullah Omar morto quattro volte al complotto neonazista per uccidere il presidente Obama. A raccontarcele, con l’intento di aiutarci ad affinare la nobile arte del sospetto, è il direttore de “Il Post”, Luca Sofri.

Alla vigilia dell’inaugurazione di Expo 2015, Dario Bressanini, chimico, divulgatore e scrittore noto per le sue posizioni non convenzionali, ci aiuta a distinguere tra falsi allarmi e veri pericoli sui cibi che mangiamo in un saggio, Il cibo contro natura, scritto con la biotecnologa Beatrice Mautino che, tra storia, scienza e politica, mette ordine nell’informazione su come fare la spesa.

Miglior arbitro del mondo 2014, Nicola Rizzoli ci spiega Che gusto c’è a fare l’arbitro, tra divertenti retroscena di spogliatoio, emozioni da grandi eventi come la finale dei Mondiali e colloqui con campioni del calibro di Ronaldo, Messi e Ibrahimovic. E pensare che da ragazzo voleva fare il calciatore.