Home Attualità

Claudia Galanti confessa: dopo la morte di mia figlia ho deciso di farla finita

CONDIVIDI

In un’intervista al settimanale diretto da Alfonso Signorini, Chi, la modella e showgirl paraguaiana apre il suo cuore e, a distanza di tre mesi dalla tragica morte della della piccola Indila, confessa apertamente di aver pensato al suicidio perché incapace di gestire un dolore così grande. Solamente grazie al provvidenziale intervento dell’altro figlio, Liam, è riuscita a tornare in sé evitando il terribile gesto.

 galanti

“Sono salita in piedi sulla finestra…”

Il 3 dicembre scorso a causa di un batterio che ne ha provocato il soffocamento durante la notte, la piccola Indila, di nove mesi, è deceduta e da allora la mamma Claudia sta vivendo un vero e proprio incubo.

Incubo che stava per raggiungere il suo culmine alcune settimane fa, secondo quanto raccontato dalla stessa showgirl a Gabriele Parpiglia, giornalista di Chi. “Ero a Parigi, la mia bambina, Indila era morta già da qualche settimana quando ho deciso di farla finita. Sono salita in piedi sulla finestra: lo sguardo volava giù e volevo che il mio corpo lo seguisse. Mentre pensavo al salto è entrato mio figlio Liam. Mi ha detto: “mamma”. E io mi sono fermata. Ma ho capito che nella mia vita non potrò mai più essere felice”. Questa la terribile confessione della 33enne paraguaiana.

Indila era la terzogenita nata dal rapporto con l’imprenditore francese Arnaud Mimran con il quale, appunto, la Galanti aveva avuto altri due figli: Liam e Tal, e dal quale si era separata alcuni mesi prima del terribile lutto.

Nell’intervista al settimanale, la Galanti parla anche del suo nuovo compagno, l’imprenditore Tommaso Buti, verso il quale spende parole di profondo ringraziamento: “Gli devo tutto. Mi ha aiutato a capire come dovevo rialzarmi dopo la tragedia di Indila. Ha un cuore immenso. Non mi ha lasciato nel momento in cui stavo precipitando, nel momento in cui volevo farla finita”.