Home Attualità

LIBRI: “Avevano spento anche la luna”

CONDIVIDI

IN LIBRERIA IL ROMANZO “AVEVANO SPENTA ANCHE LA LUNA” DI RUTA SEPETIS – Edito da Garzanti, il romanzo che vi proniamo oggi è un libro commovente che racconta un pezzo di storia mondiale che non bisognerebbe mai dimenticare. Con questo capolavoro di Ruta Sepetys, nata negli Stati Uniti ma discendente di una famiglia lituana, si completa già vasta letteratura che ha per oggetto la deportazione degli ebrei.

La storia ci porta nel lontano 1941, su un convoglio di migliaia di cittadini che, strappati alle proprie case, vengono trasportati in Siberia dove saranno internati nei campi di lavoro costruiti dal regime stalinista e nascosti al resto del mondo. La protagonista è una quindicenne lituana di nome Lina, prelevata insieme a sua madre Elena, moglie del rettore di università, suo fratello Jonas appena undicenne, e altri loro connazionali, che racconta il lungo viaggio in treno attraverso la Siberia gelata e il loro soggiorno nell’orrendo campo di lavoro. È un racconto di grande intensità emotive, descritto in una maniera dettagliata e con tutte le sfumature psicologiche di personaggi che portano avanti la storia, visti con gli occhi di una giovane artista che riesce a sopravivere per poter testimoniare al mondo intero, ma soprattutto al proprio padre che si trova in un altro campo, di tutte le atrocità del regime sovietico.  Grazie ai suoi disegni custoditi gelosamente, la giovane Anna Frank lituana riuscirà non solo a sopravivere, a diferenza della piccola ebrea olandese,  ma anche a raccontare il suo cammino di estrema sofferenza.

Tra i libri più venduti, questo libro, che testimonia di un pezzo della storia europea del secolo scorso, non solo vi emozionerà ma ve la farà capire fino in fondo.

PER LEGGERE TUTTI GLI ARTICOLI DI LIBRI CLICCA QUI!