Home Attualità

Candida: riconoscerla e curarla

CONDIVIDI

La candida è un’infezione che affligge moltissime donne

La candidosi vaginale è un’infezione causata dalla Candida, un fungo normalmente presente nel cavo orale, nella vagina e nel tratto gastro-intestinale. Colpisce moltissime donne, e non esiste un’età precisa: ne soffrono adolescenti e donne che hanno appena partorito. In alcune condizioni, come un inebolimento della flora batterica o cure antibiotiche, questo fungo si moltiplica e dà luogo a numerosi fastidi. E’ molto contagiosa, per cui è preferibile astenersi dai rapporti col proprio partner.

I sintomi più frequenti della candidosi sono: prurito di intensità variabile, bruciore e dolore. Generalmente la zona infestata dalla candida si presenta arrossata e irritata con piccole fessure o erosioni. In alcuni casi compaiono chiazze biancastre circondate da un alone rosso.

Le aree più colpite dalla candidosi sono gli spazi tra le dita delle mani e dei piedi, gli angoli della bocca e le sue mucose, le pieghe della pelle in genere, il tessuto attorno alle unghie, gli organi sessuali.

Curare la candida non è sempre semplice: solitamente il medico consiglia una cura a base di antimicotici, ma il fungo della Candida tende a ripresentarsi svariate volte con numerose recidive. Quando la candidosi è recidivante vengono somministrati farmaci antifungini per via orale. Le recidive si verificano in circa il 40% delle donne.

Per l’igiene intima è consigliato il lavaggio con bicarbonato di sodio che aiuta a ristabilire il giusto PH delle mucose vaginali ed alleviare la sensazione di prurito.

fonte: mediblog.it