Home Salute e Benessere

Violenze e abusi sulle donne. Ecco il numero.

CONDIVIDI

Contro la violenza sulle donne.

Sempre più spesso assistiamo al telegiornale a scene di freddezza efferata contro le donne. Familiari che abusano di figlie, nipoti, sorelle; mariti che picchiano o, nel peggiore dei casi, uccidono le loro compagne (o ex-compagne); ragazze che escono a fare una passeggiata la sera per la loro città, e nel trascorrere di una serata normale ‘incontrano’ la violenza. 

Dobbiamo difenderci, dobbiamo denunciare, dobbiamo iniziare a capire che non siamo noi le responsabili con i nostri atteggiamenti, ma è il marcio che abbiamo intorno che va punito e dichiarato.

Nascono così diverse organizzazioni, punti di incontro, numeri verdi per la denuncia, ma anche per l’ascolto, che spesso manca.

Il Dipartimento per le Pari Opportunità ha attivato, a partire dal 2006, un’ampia azione di sistema per l’emersione e il contrasto del fenomeno della violenza intra ed extra familiare a danno delle donne.

L’obiettivo del progetto è quello di realizzare una “Rete Nazionale Antiviolenza” sostenuta da un numero telefonico di pubblica utilità 1522, un servizio pubblico pensato e nato esclusivamente nell’intento di fornire ascolto e sostegno alle donne vittime di violenza.
Il numero è attivo 24 ore su 24 per tutti i giorni dell’anno ed è accessibile dall’intero territorio nazionale gratuitamente, sia da rete fissa che mobile, con un’accoglienza disponibile nelle lingue italiano, inglese, francese, spagnolo e arabo. Le operatrici telefoniche dedicate al servizio forniscono una prima risposta ai bisogni delle donne vittime di violenza, offrendo informazioni utili e un orientamento verso i servizi socio-sanitari pubblici e privati presenti a livello locale. Lo stile relazionale e comunicativo intrattenuto con le donne che si rivolgono al 1522 rientra sempre in un quadro di accoglienza partecipata e competente. Il servizio mediante l’approccio telefonico sostiene l’emersione della domanda di aiuto, consentendo un avvicinamento graduale ai servizi da parte delle donne con l’assoluta garanzia dell’anonimato.

Strumento informativo, di approfondimento e di comunicazione è il portale www.antiviolenzadonna.it, che offre un’area aperta di scambio e di confronto, oltre a fornire materiali, studi, contatti e informazioni periodicamente aggiornate.

Approfittiamo di questo centro di ascolto messo a nostra disposizione per denunciare abusi, stalking e tutte le forme di repressione e violenze che il mondo, purtroppo non solo quello fuori dalla porta di casa, ha nei nostri confronti. Non siamo sole, non dimentichiamolo mai.