Home Senza categoria

Sogno di essere madre…ma…

CONDIVIDI

Vorrei avere un figlio…ma…

Ci sono coppie che scelgono di diventare genitori , coppie alle quali capita…. E coppie che “scelgono di non avere bambini”.

Questo certo non influisce sul nostro modo di essere mamme, le mamme amano e basta,  senza condizionamento, senza pretendere nulla in cambio, anche se, l’abbraccio e il bacio di nostro figlio, non vi nascondo che fanno molto piacere!! Ci appagano per tutti i nostri sacrifici.

Non tutti i genitori, però, purtroppo, la pensano così. Vi voglio raccontare la storia di due amiche…. Michela e Arianna.

Michela, 30 anni, è sposata da 4 anni con Damiano che di anni ne ha 34, si amano da matti ma ogni mese devono fare i conti con gli stipendi che purtroppo non sono alti e bastano appena per tirare avanti. Vorrebbero un bambino ma pensano spesso che il problema denaro sia insormontabile e che la nascita di un figlio creerebbe ancora più problemi, e quindi decidono di aspettare.

Aspettare cosa? Sono già abbastanza grandi e Michela un figlio a 40 anni non lo vuole proprio fare, pensa che i genitori si debbano fare da giovani perché i bambini richiedono tanta energia! Così ne parla spesso con suo marito che alla fine cede e dopo mesi e mesi di tentativi ecco che finalmente il risultato del test è positivo!!!!!

Arianna, anche lei sposata, con Claudio da 2 anni, vorrebbe un bambino.

Ne parla spesso con Michela e quando apprende la notizia che lei è incinta si commuove, l’abbraccia…le sta accanto come una sorella, in fondo sono anni che si conoscono e hanno condiviso di tutto. Questa gravidanza contribuisce a rafforzare il loro legame.

Un giorno Michela, non si sente molto bene. La sera ha un impegno inderogabile ed è costretta ad andare. Arrivata però sul posto con Damiano sente di dovere andare in bagno, e lì la brutta sorpresa…..macchie di sangue!!! Oh noooo!!! Questa non ci voleva proprio, esce di corsa dal bagno e via, accompagnata da suo marito al pronto soccorso più vicino. Dopo una breve attesa, la diagnosi: minacce d’aborto,  la camera gestazionale non è bellissima ma il battito fetale c’è. Buon segno!! (le dice il ginecologo che l’ha visitata). Le prescrivono un antidolorifico, progesterone e letto……non si potrà alzare dal letto per 15 giorni e poi dovrà ripetere l’ecografia!!!!

Arianna in questo periodo le sarà accanto tantissimo!! Ma intanto per lei la tanto attesa gravidanza non arriva.

Passano i giorni e arriva il momento del controllo.  Michela arriva in ospedale e quando il ginecologo comincia a fare l’ecografia ecco l’amara sorpresa: NON C’E’ BATTITO!!! Michela e Damiano vengono presi da grande sconforto, oltretutto Michela dovrà sottoporsi a un raschiamento!!!!

Appena dopo l’intervento Arianna è lì con lei, cerca di consolarla e poi le dice “Dai tra sei mesi ci riproveremo insieme così i nostri piccoli cresceranno insieme!!!!!

 

Passano i giorni, il dispiacere passa…e anche il tempo…..passano 3 anni. Michela ora è mamma di una splendida bambina!!! Ma Arianna? Lei ancora niente.

Continuano a parlare di maternità e spesso Michela le chiede se sta ancora provando ad avere dei figli, se ha fatto i controlli necessari, e anche se indiscreta chiede: “Masi sicura di poter avere figli? Claudio è tutto ok”? E lei risponde: “Si è tutto a posto sia per me che per lui, ma sai ….i figli sono sacrifici…“. La cosa coglie Michela un po’ di sorpresa. Arianna voleva così tanto essere mamma e ora? Che succede?

Il tempo porta la spiegazione.

Michela una mattina chiama Arianna al telefono, l’aveva cercata anche la sera prima fino a tardi ma non era riuscita a rintracciarla. “Ma che fine hai fatto ieri sera” Le chiede. “Sai sono andata con Claudio a casa di Stefania… Volevo far vedere a Claudio i gemellini di Stefy, sai,  fosse che riesca a convincerlo!!!”

Ecco la risposta a tutte le domande….. Arianna vorrebbe dei figli ma è Claudio che non li desidera!!

Vi ho raccontato questa storia per porre la vostra attenzione  su due aspetti…..

Il primo è quello di rassicurarvi. Aanche se desiderate tantissimo una gravidanza e purtroppo capita di perderla, non dovete disperarvi, con la serenità e la tranquillità ne arriverà presto un’altra.

L’altro è per consigliarvi di parlare con i vostri compagni di tutto, di quello che volete e di chiedervi se entrambi volete dei figli. Non trovo giusto che una donna debba essere privata della grande gioia della maternità per l’egoismo del suo compagno.