24 September 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

DANZA DEL VENTRE: eccola sul palcoscenico

L'Associazione culturale Omphalos ha proposto il seminario Salom?: Erotismo e Danza dei Sette Veli, basato sul libro di Maria Strova Salom?. Il mito, la Danza dei Sette Veli. Si terr? anche nel prossimo futuro... Di cosa si

L'Associazione culturale Omphalos ha proposto il seminario Salomè: Erotismo e Danza dei Sette Veli, basato sul libro di Maria Strova Salomè.
Il mito, la Danza dei Sette Veli.
Si terrà anche nel prossimo futuro... Di cosa si tratta? Il mito di Salomè attraversa duemila anni di Storia, ha tante chiavi di lettura e tante interpretazioni quante sono state le persone che si sono avvicinate a lei.
Mito o storia? Non potremo mai sapere chi fosse veramente Salomè, né se danzò e che tipo di danza fece.
Ciò che più la rende interessante è il mistero.
Ed è a questo mistero che Maria Strova, autrice del libro Il linguaggio Segreto della Danza del Ventre e il nuovo libro/DVD Salomè.
Il mito, la Danza dei Sette Veli, che dedica vari seminari per esplorare con il pensiero e con la danza l’idea di Salomè, i tanti temi che racchiudono, l’archetipo della danzatrice erotica.
Nell’idea dell’autrice, Salomè incarna il mito della riappropriazione del corpo, dell’espressione del desiderio e del proprio sguardo verso la danza e la sensualità.
Questi seminari vogliono rivolgere alle danzatrici, un invito ad osare per sviluppare un punto di vista personale, basato su una lettura attenta, di un racconto che si rinnova ogni volta perché, come sostiene la Strova, “ogni donna ha una sua Danza dei Sette Veli da interpretare”.
Il seminario è dedicato alla danzatrice che vuole ricoprire la danza di un valore drammatico.
Utilizzare concetti come intenzione e obbiettivo del personaggio ed essere in grado di capire e controllare il tempo, le pause e lo sguardo come suggerito nel dramma di Wilde.
Per interpretare e gestire con consapevolezza la propria arte in presenza di altri. In questi due giorni, le 8 ore di corso saranno suddivise per argomenti: l’immaginario sovversivo della Salomè danzante per scoprire l’immaginario storico, poetico e sovversivo in Salomè per utilizzarlo nella danza; tecnica di velo; Salomè e il potere dello sguardo per danzare con il velo interpretando il personaggio. Cosa occorre portare a lezione: 3 veli normali colorati e preferibilmente trasparenti; 4 fazzoletti di diverse grandezze; un ventaglio. Cosa bisogna indossare Vestiti di danza comodi, anche con cinture.
Non è un problema se non avete tutti i veli! E non ci sono misure o colori particolari, usate l'immaginazione! Portate anche un quaderno e una penna per prendere appunti.
I capelli devono essere sciolti e il trucco curato. Per ulteriori informazioni: http://www.danzadelladonna.it/

Articoli Correlati