21 October 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

ROBERTO STRACCIA: a Chi l'ha visto la sorella distrutta dal dolore

  • ROBERTO STRACCIA: a Chi l'ha visto la sorella distrutta dal dolore
ROBERTO STRACCIA NEWS - E' quasi ufficiale. Il corpo ritrovato in mare a Palese, a pochi chilometri d a Bari, sembra essere quello di Roberto Straccia, il giovane studente di Pescara scomparso lo scorso 14 dicembre. Ieri sera la

ROBERTO STRACCIA NEWS - E' quasi ufficiale.
Il corpo ritrovato in mare a Palese, a pochi chilometri d a Bari, sembra essere quello di Roberto Straccia, il giovane studente di Pescara scomparso lo scorso 14 dicembre. Ieri sera la sorella, ospite a Chi l'ha visto, ha raccontato chi era Roberto e ha aiutato a ricomporre la storia. Roberto è scomparso mentre faceva la sua solita corsa serale e da quel giorno non si hanno avute più notizie.
Pochi giorni fà la notizia del ritrovamento di questo corpo a Palese, riconducibile a Roberto e subito la famiglia è partita alla volta di Bari. Dai primi accertamenti sembra si tratti proprio del giovane così come conferma la Procura: “L’attività istruttoria svolta consente di ritenere con sufficiente grado di verosiiglianza che il cadavere rinvenuto sia quello di Straccia“. “Sono stati conferiti incarichi di consulenza ad elevato livello di specializzazione per l’esame autoptico e tossicologico.
È stato anche disposto esame del Dna per corroborare l’identificazione. I consulenti hanno avuto termini dai trenta ai sessanta giorni, per cui non è possibile avanzare prima del deposito delle relazioni ipotesi giuridicamente apprezzabili”. Partono le prime ipotesi.
Chi parla di suicidio chi pensa che invece al giovane Roberto sia successo qualcosa. La sorella è convinta che non si tratta di suicidio: “Roberto non può essersi suicidato.
Amava la vita e non aveva problemi in casa né con gli amici”. Cosa è successo al giovane studente? La verità sembra ancora molto lontana, solo l'autopsia potrà aiutarci a chiarire un pò le idee.

Articoli Correlati