25 September 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

300 Milioni di Euro destinati agli incentivi sui consumi.

Nuovi ?sconti? per supportare le famiglie negli acquisti di beni mobili e immobili. Da oggi il piano incentivi ? finalmente iniziato, un?bonus di 300 milioni di Euro verr? destinato per agevolare i consumatori nell?acquisto

Nuovi “sconti” per supportare le famiglie negli acquisti di beni mobili e immobili. Da oggi il piano incentivi è finalmente iniziato, un bonus di 300 milioni di Euro verrà destinato per agevolare i consumatori nell’acquisto di beni come elettrodomestici, ciclomotori, cucine, abbonamenti internet, case amiche dell’ambiente, motori marini e prodotti industriali. Gli “sconti” andranno avanti fino a esaurimento fondo e comunque non oltre il 31 Dicembre 2010. Grazie a questo piano, il Governo riuscirà a supportare un milione di famiglie nei nuovi acquisti. Il piano incentivi interesserà sia i venditori che i consumatori e verrà effettuato in due fasi: La prima fase coinvolge i venditori : I venditori, prima di avviare l’erogazione degli incentivi a favore dei consumatori, dovranno registrarsi a un elenco specifico creato per agevolare tale procedura. La registrazione può essere fatta tramite Poste Italiane, che mette a disposizione un numero verde 800.556.670. La procedura cambia per gli operatori delle telecomunicazioni, che dovranno registrarsi scrivendo una e-mail a contributi.bandalarga @postcert.it. La seconda fase riguarda i consumatori: Da oggi, 15 aprile, partiranno gli acquisti «con lo sconto» da parte di consumatori e imprese che potranno rivolgersi ai rivenditori per prenotare l’acquisto del bene, usufruendo del bonus statale. Sono stati scelti solo alcuni beni per i quali saranno previsti tali bonus: 12 milioni di euro per i motocicli 60 milioni di euro per le cucine componibili.
L’incentivo è del 10% del costo totale fino ad un massimo di 1000 Euro.
Per usufruire di tale incentivo bisogna sostituire una vecchia cucina e la nuova da acquistare dovrà essere corredata con almeno due elettrodomestici ad alta efficienza. 60 milioni di euro per le agevolazioni agli immobili ad alta efficienza energetica.
L’incentivo in questo caso è di 116 Euro al metro quadro per un massimo di 7.000 Euro per gli immobili di classe A e di 83 Euro al metro quadro per un massimo di 5.000 Euro per immobili di classe B. 50 milioni di euro per l’acquisto di elettrodomestici.
L’incentivo è del 20% del costo totale dell’oggetto con alcune limitazioni : fino a 130 Euro per lavastoviglie, fino a 80 Euro per forni elettrici e piani cottura, fino a 100 Euro per cucine a gas, fino a 500 Euro per cappe climatizzate,fino a 400 Euro per pompe di calore per acqua calda.
Per ricevere tale incentivo è necessario rottamare i vecchi elettrodomestici. 20 milioni di euro destinati alle nuove attivazioni di linea telefoniche a banda larga.
Il bonus sarà valido per i giovani che hanno un’età compresa tra 18 e 30 anni (per ciascuno è previsto un bonus da 50 euro). 8 milioni di euro per l’acquisto di rimorchi e semirimorchi 20 milioni di euro per le macchine agricole e movimento terra 20 milioni di euro vanno per l’acquisto di motori fuoribordo e stampi per scafi da diporto. 40 milioni di euro per le gru a torre per il settore edile 10 milioni di euro per gli inverter, Ups e batterie di condensatori e per i motori ad alta efficienza energetica. Dividere così il piano in due fasi, garantirà una maggiore trasparenza e una migliore gestione delle richieste evitando così rischi di sovrapposizione dal momento che, pur essendo tanti soldi si consumeranno così facilmente che per gli interessati sarà una lotta contro il tempo.

Articoli Correlati
Bellezza
Bellezza