22 September 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

SALUTE: SONNOLENZA DIURNA,CAUSE E RIMEDI

Avete mai provato quella sensazione si sonnolenza diurna? Spesso ? difficile da controllare soprattutto quando siamo stanche del troppo lavoro e al cambio di stagione e ci ritroviamo con grandi difficolt? di concentrazione e

Avete mai provato quella sensazione si sonnolenza diurna? Spesso è difficile da controllare soprattutto quando siamo stanche del troppo lavoro e al cambio di stagione e ci ritroviamo con grandi difficoltà di concentrazione e incapacità di doti creative. In quei momenti l’unico pensiero fisso è distendersi sul letto per potersi permettere un sonnellino rigenerante. I sintomi della sonnolenza diurna, oltre alla difficoltà a rimanere svegli, sono la riduzione del livello di coscienza, poi spesso si riduce soltanto ad un fastidio, mentre altre volte potrebbe essere causa di distrazioni al lavoro e pericoli alla guida dell’auto. Le cause possono essere tante e non vanno sottovalutate, in quanto potrebbe trattarsi ad esempio di ipotiroidismo, diabete, anemie o addirittura insufficienza respiratorio o renale.
E’ anche vero che la sonnolenza può avere anche cause psicologiche, come cattiva qualità del sonno, stress elevato, depressione, come pure cambi di stagione e di temperatura, variazioni a livello ormonale e metabolico. Per contrastare questa stanchezza dobbiamo innanzitutto capire bene e fare una distinzione dei sintomi. La polisonnografia è uno studio neuro fisico del sonno, prevede l’applicazione di elettrodi e monitoraggio per l’arco di 24 ore, viene utilizzato in caso si vogliano escludere la presenza di patologie consistenti e ci servirà per capire la causa di questa fastidiosa sensazione. Altrimenti se si tratta di uno stato di malessere temporaneo, si può porre rimedio semplicemente con metodi naturali e alcune piccole buone abitudini, iniziando dall’alimentazione. Consumare durante il pranzo frutta e verdura, come anche cereali, frutta secca e semi, aiuteremo il nostro organismo a svegliarsi da questo torpore.
La mattina è consigliata una buona dose di carboidrati e zuccheri che rilasciano l’energia più lentamente.
Poi possiamo inserire cibi energetici come cioccolata, caffè, senza dimenticare l’aiuto di alcuni integratori alimentari. Si a propoli, ginseng, acido folico e magnesio, agiscono come tonici e aiutano l’umore, dando benessere prolungato.

Articoli Correlati