19 September 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

CASA: PROTEGGERSI DAI FURTI

  • 1|
Furti: proteggiamoci in casa, evitando brutte sorprese - Innanzitutto dobbiamo tenere conto in quale contesto urbano viviamo e dal valore di oggetti che custodiamo. Parlando di appartamenti in condominio, la differenza la fa il

Furti: proteggiamoci in casa, evitando brutte sorprese - Innanzitutto dobbiamo tenere conto in quale contesto urbano viviamo e dal valore di oggetti che custodiamo. Parlando di appartamenti in condominio, la differenza la fa il piano sul qual vivete, infatti ai piani intermedi potrebbero bastare le porte blindate e finestre di sicurezza, mentre a quelli più bassi o più alti sono indicati i cosidetti allarmi volumetrici o perimetrali. L’installazione può essere fatta anche se non state ristrutturando, in quanto il tutto verrà già consegnato assemblato e in media, tra fori, fissaggio e saldatura, si stimano dalle 3/4 ore di lavoro. In caso di edificio singolo, si è soggetti ad una maggiore esposizione e spesso viene proposto un allestimento di sicurezza totale.
Dal portoncino blindato, all’equipaggiamento antintrusione.
A quest’ultimo poi possono essere aggiunti sensori di protezione perimetrale e volumetrico e anche apparecchi di videosorveglianza. L’installazione in questo caso non richiede lavori importanti, in quanto l’allestimento è contenuto nei profili delle ante e nel telaio, usando quindi viti o tasselli.
Si stimano dalle due alle quattro ore di posa. Sappiate che si può usufruire di una detrazione fiscale del 36% fino al 31/12/2012, per le opere finalizzate alla prevenzione dei furti, per una spesa minima di 48mila euro. La detrazione viene ripartita in dieci quote annuali di pari importo, tranne per le persone di età superiore a 75 e 80 anni, per le quali la suddivisione è prevista in cinque e tre anni.

Articoli Correlati