15 October 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

NOTTING HILL: rischia di chiudere la libreria del film

  • NOTTING HILL: rischia di chiudere la libreria del film
LA LIBRERIA DI VIAGGI DEL FILM NOTTING HILL RISCHIA LA CHIUSURA - Cercare nella vita reale la magia degli amori da grande schermo non ? certo cosa facile ma una piccola speranza giace deposta in alcuni luoghi simbolo che

LA LIBRERIA DI VIAGGI DEL FILM NOTTING HILL RISCHIA LA CHIUSURA - Cercare nella vita reale la magia degli amori da grande schermo non è certo cosa facile ma una piccola speranza giace deposta in alcuni luoghi simbolo che punteggiano le città del Globo e aggiungono una goccia romantica alla vita di tutti i giorni: la Bocca della Verità ci spinge a sussultare come Audry Hepbourn in"Vacanze Romane" così come stare con un caffè di Starbuks davanti alla vetrina di Tiffany sulla Fifth Avenue diventa l'occasione per sognare un tubino nero e un amore in stile newyorkese; se poi il vostro ideale sentimentale è più vicino al glamour hollywoodiano basterà uno sguardo alle acque della Fontana di Trevi per trasformarvi in una sensuale Anita Ekberg. L'amore però potrebbe anche avere declinazioni più contemporanee, ad esempio trascinandovi per le vie della coloratissima Notting Hill fino ad una libreria di viaggi dalle mura blu, dove un bel giorno una star del cinema incontrò un negoziante dalla vita ordinaria e l'amore sbocciò tra bancarelle e set cinematografici: loro si chiamavano Julia Roberts e Hugh Grent e sullo schermo si leggeva il titolo "Notting Hill". Basta questo nome per evocare amore, sogno o più semplicemente...
favola: ci vuole poco infatti per far sì che dal successo al botteghino si passi a quello di portata storica; ecco che il film entra così nel mito e, a loro volta, i luoghi immortalati sullo schermo escono dalla realtà per acquisire un perenne charme di amore da favola. Proprio per respirare quell'aria romantica, i fan hanno negli ultimi anni raggiunto il quartiere londinese e camminato lungo le sue vie solo per trovare quelle mura blu e la scritta "Travel book shop": uno scatto lì davanti infatti vale più di una normale cartolina da Londra e...
se quella foto non si potesse più portare a casa? E' stata infatti la stessa libreria ad annunciare su Twitter e Facebook che tra poco potrebbe cessare di esistere: sembra che a dispetto delle migliaia di persone in giro per il mondo innamorate di questo luogo proprio chi avrebbe tutto il diritto di dedicarvi la propria vita non intenda approfittarne. I figli di colui che è stato il proprietario del locale non vogliono proseguire la tradizione di famiglia e così dopo venticinque anni il negozio è stato messo in vendita: penserete che qualche amante, magari un po' ossessionato dal film, si sia precipitato a cogliere l'occasione...
invece no! Nessuno a voluto acquistare il Travel book shop che ora, oberato dai debiti, rischia di tirare giù la saracinesca per sempre. Il colpo non è stato duro solo per gli appassionati del film ma anche per scrittori e poeti, che vedono in quelle mura un pezzo di storia del libro e di Londra: proprio questi ultimi si sono mobilitati più di ogni altro e, con Olivia Cole a capo, hanno lanciato la proposta di mettersi in prima persona gratuitamente dietro il bancone per ammortizzare i costi e attirare acquireniti. La speranza è adesso che questa o un'altra idea salvino le storiche mura blu: sarà comunque meglio per i fan di William e Anna avviarsi nel pellegrinaggio al più presto, non si sa mai quando gli scatti non saranno più possibili! LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DI BENESSERE CLICCANDO QUI! LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DI VIAGGIO CLICCANDO QUI! LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DI CUCINA CLICCANDO QUI!

Articoli Correlati