14 October 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

AMY WINWHOUSE: l'autopsia non rivela sostanze illegali

  • AMY WINWHOUSE: l'autopsia non rivela sostanze illegali
CAUSE MORTE AMY WINEHOUSE ANCORA MISTERIOSE: L'AUTOPSIA NON TROVA TRACCE DI ALCOL O DROGA - La risposta era parsa ovvia a chiunque ma, come sempre quando ogni cosa sembra quadrare alla perfezione, i fatti poi giungono a mettere

CAUSE MORTE AMY WINEHOUSE ANCORA MISTERIOSE: L'AUTOPSIA NON TROVA TRACCE DI ALCOL O DROGA - La risposta era parsa ovvia a chiunque ma, come sempre quando ogni cosa sembra quadrare alla perfezione, i fatti poi giungono a mettere improvvisamente tutto di nuovo in gioco: gli esami tossicologici eseguiti sui campioni organici prelevati dalla salma di Amy Winehouse hanno escluso la presenza di sostanze illegali nell'organismo dell'artista al momento del decesso. Lo stesso ex portavoce della cantante si è preoccupato personalmente di comunicare l'esito dei test, facendo così crollare tutte le illazioni più o meno fondate girate da un mese a questa parte: c'era infatti chi aveva testimoniato ai giornali di aver aiutato la star ad acquistare 1.200 sterline di crack, cocaina e eroina la notte prima del decesso; oppure chi giura di averla incontrata in quelle stesse ore nei pressi del pub The Eagle...
testimonianze che da oggi sembrano più che altro illazioni! Un mistero alquanto inquietante continua così ad avvolgere una morte che inizialmente era sembrata quanto di più inevitabile potesse accadere: il destino di Amy Winehouse pareva segnato da anni ma forse i piani della sorte sono cambiati con il tempo. LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DI BENESSERE CLICCANDO QUI! LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DI VIAGGIO CLICCANDO QUI! LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DI CUCINA CLICCANDO QUI!

Articoli Correlati