18 October 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

MODELLE SQUILLO: arrestata aspirante "Grande fratello"

  • MODELLE SQUILLO: arrestata aspirante "Grande fratello"
Modelle squillo, tra sogni e realt? - Quante ragazze si saranno trovate in una situazione del genere, sognando il mondo dello spettacolo, o per il semplice bisogno di soldi, di dover scendere a compromessi per vedere realizzato

Modelle squillo, tra sogni e realtà - Quante ragazze si saranno trovate in una situazione del genere, sognando il mondo dello spettacolo, o per il semplice bisogno di soldi, di dover scendere a compromessi per vedere realizzato un desiderio.
Molte, forse troppe, ma non tutte hanno avuto la 'sfortuna' di essere scoperte.
Lei si chiama Giovanna Cervigni, ha 41 anni, ed ha da poco, venerdì scorso per esattezza, vinto la selezione per la prossima edizione del famoso programma condotto da Alessia Marcuzzi.
La sua felicità durerà poco, fino a sabato, quando a farle visita nella sua elegante casa di via Novara a Milano sono arrivati i carabinieri.
Lei, da subito, crede di trattarsi di uno sbaglio ma a portarla alla realtà saranno le manette.
Ora le accuse contro di lei sono piuttosto gravi: favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione. Giovanna Cervigni, che secondo le accuse stava gestendo con successo un giro di escort di alto profilo, non è l'unica finita in manette.
A farle compagnia agli arresti domiciliari ci sarà anche Enzo F.
(37 anni), ex addetto alla sicurezza dell'hotel a cinque stelle Principe di Savoia dove si svolgevano gli incontri tra i clienti ricchi e modelle squillo. Tra le ragazze che lavoravano all'agenzia cooperante con la stessa Cervigni ci sono molte ragazze straniere, brasiliane, ucraine, russe, serbe e bulgare.
Alcune di loro si limitavano a fare solo la ragazza immagine, partecipando alle varie convention organizzate dai clienti stessi, altre erano addirittura disposte a spingersi oltre.
Secondo l'inchiesta, pubblicata dal Corriere della Sera, Giovanna Cervigni intascava dai 100 ai 150 euro per i “diritti di immagine”, mentre la somma per l'eventuale rapporto sessuale veniva pattuita direttamente tra cliente e la escort. A coordinare l'inchiesta il pm Antonio Sangermano, lo stesso del caso Ruby, mentre il gip che ha emesso le ordinanze cautelari per la Cervigni e il suo complice è Laura Anna Marchiondelli.

Articoli Correlati