21 September 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

REFERENDUM 2011: domani si vota, ecco i quesiti

  • 1|
REFERENDUM 2011 - Si ? conclusa ieri la campagna elettorale per il Referendum a cui sar? possibile votare domani dalle 8 alle 22 e lunedi dalle 7 alle 15. Oggi assisteremo dunque alla giornata del silenzio ma la domanda che

REFERENDUM 2011 - Si è conclusa ieri la campagna elettorale per il Referendum a cui sarà possibile votare domani dalle 8 alle 22 e lunedi dalle 7 alle 15. Oggi assisteremo dunque alla giornata del silenzio ma la domanda che tutti si pongono riguarda il quorum: si raggiungerà il 50% più uno? Senza il quorum il referedum sarà nullo. I quesiti per cui dovremmo esprimere il nosro Si o No sono quattro.
Eccoli di seguito elencati con le rispettive spiegazioni dal sito AdnKronos.com. Referendum popolare n.
1 Scheda di colore rosso - Modalità e gestione dei servizi pubblici locali di rilevanza economica: Abrogazione.
Il quesito prevede l'abrogazione di norme che attualmente consentono di affidare la gestione dei servizi pubblici locali a operatori economici privati; Referendum popolare n.
2 Scheda di colore giallo - Determinazione della tariffa del servizio idrico integrato in base all'adeguata remunerazione del capitale investito: Abrogazione parziale di norme.
Il quesito propone l'abrogazione delle misure che stabiliscono la determinazione della tariffa per l'erogazione dell'acqua, il cui importo prevede attualmente anche la remunerazione del capitale investito dal gestore. Referendum popolare n.
3 Scheda di colore grigio - Abrogazione dei commi 1 e 8 dell'articolo 5 del dl 31 marzo 2011 n.34, convertito con modificazioni dalla legge 26 maggio 3011, n.75: Abrogazione parziale di norme.
Il quesito propone l'abrogazione delle nuove misure che consentono la produzione nel territorio nazionale di energia elettrica nucleare. Referendum popolare n.
4 Scheda di colore verde - Abrogazione di norme della legge 7 aprile 2010, n.
51, in materia di legittimo impedimento del presidente del Consiglio dei ministri e dei ministri a comparire in udienza penale, quale risultante a seguito della sentenza n.
23 del 2011 della Corte Costituzionale.
Il quesito propone l'abrogazione di norme in materia di legittimo impedimento del Presidente del Consiglio dei ministri e dei ministri a comparire in udienza penale, quale risultante a seguito della sentenza n.
23 del 2011 della Corte Costituzionale.

Articoli Correlati