22 September 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

Non-Touring makeup, l'altra frontiera del contouring e dello strobing

In principio fu il contouring, che venne soppiantato dallo strobing ed attualmente tutti e due queste tecniche di makeup vengono rese obsolete dal Non-Touring. Niente chiaroscuri evidenti, ne zone illuminate dall'aspetto

In principio fu il contouring, che venne soppiantato dallo strobing ed attualmente tutti e due queste tecniche di makeup vengono rese obsolete dal Non-Touring. Niente chiaroscuri evidenti, ne zone illuminate dall'aspetto artificioso, questa nuova stagione del makeup vuole incarnati perfetti ma dall'aspetto ultra naturale. Il viso sarà scolpito ma in modo mirato e soft, senza creare zone troppo enfatizzate dall'uso di correttori o illuminanti. ->POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Eyeliner, come applicarlo se abbiamo gli occhi piccoli? Non-Touring makeup, come preparare la pelle ed applicare la tecnica ->POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Everyday make up con un tocco in più: anche un trucco passepartout può esser originale L'incarnato perfetto risulta compatto, privo di imperfezioni e radioso, per far si che il viso appaia proprio così, il Non-Touring makeup prevede l'utilizzo di una buona crema base idratante e di un primer viso illuminante. La luminosità della pelle in questo modo, trasparirà in modo naturale, senza essere sottoposta all'effetto glow di un illuminante in polvere. Applicare un fondotinta liquido dalla performance uniformante è senza dubbio uno degli step fondamentali del Non-Touring makeup. Se la pelle è particolarmente giovane o priva di imperfezioni potrà essere usata una BB cream al posto del fondo. Dopo aver creato la base i passi successivi saranno quelli dell'applicazione di un illuminante liquido nei punti del viso da enfatizzare, come zigomi, arco di cupido, arcata sopraccigliare e ponte del naso.
Il tutto avrà un effetto impalpabile e molto naturale, quello di un colorito sano e luminoso. Lo step successivo sarà quello di applicare un blush dalla nuance molto naturale, scelto tra quelli che più si adattano al sotto tono della pelle. Via libera ai pesca, agli champagne e ai rosa malva, che se applicati con un pennello dalle setole morbide si poseranno in modo leggero sulle gote, creando un effetto super natural. Il trucco che c'è ma non si vede è senza dubbio il 'must have' per la nuova stagione, ma ricordiamo sempre che un bel trucco parte da una bella pelle e per questo la skin care dovrà essere quotidiana e fatta di gesti e prodotti mirati ad eliminare le problematiche e le imperfezioni. CONOSCI LA NOSTRA STYLE COACH ELISA MARCHIORI -IL VIDEO-  

Articoli Correlati