24 September 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

LIBRI: Recensione del romanzo "Tutto in una notte"

Il 22 novembre ? uscito Tutto in una notte edito da Libro/mania (De Agostini / Newton Compton) e noi l?abbiamo letto in anteprima.   Si tratta di un fantasy che in perfetto stile paranormal thriller unisce evocazioni

Il 22 novembre è uscito Tutto in una notte edito da Libro/mania (De Agostini / Newton Compton) e noi l’abbiamo letto in anteprima.   Si tratta di un fantasy che in perfetto stile paranormal thriller unisce evocazioni letterarie (Edgar Allan Poe, Saundra Mitchell, Carlos Ruiz Zafón, Michelle Hodkin, Kresley Cole, Becca Fitzpatrick, Jennifer Armentrout, ecc.) e cinematografiche (Predestination, Premonition, Le verità nascoste, ecc.), per trasportare il lettore in un universo fatto di incubi, visioni, ma anche di puro amore.   E già… qui c’è spazio anche per il romanticismo e la storia tra David e Maya vi colpirà dritto al cuore.   Ma procediamo con ordine: Maya J.
Warden è un’adolescente che vive nell’Isola Smeraldo, e una notte assieme ai suoi fidati amici, finisce nel glen, l’oscuro e maledetto bosco irlandese che li inghiottirà nel buio.
Sarà l’unica a risvegliarsi in una stanza di ospedale.
Ma cosa è accaduto? Perché è l’unica sopravvissuta?   Orribili allucinazioni inizieranno a perseguitarla persino a New York, dove si trasferirà con la sua famiglia, per trovare un po’ di serenità, ma nella Grande Mela, l’incontro inaspettato con il bel David, la trascinerà in un vortice di inquietanti visioni.
Ma chi è veramente David?   E perché sembra sentirla nel profondo? A queste e ad altre mille domande, Maya dovrà rispondere aggirandosi tra realtà e follia, per mettere insieme tutti i pezzi di un enigmatico puzzle e seguire il suo destino.   In sostanza, la trama è bella ricca e tra flashback, colpi di scena inaspettati e di cliffhanger, l’effetto sorpresa è assicurato.
Ma non solo… nel romanzo c’è persino una paura che affiora in descrizioni particolareggiate e che rivela accordi segreti, un fatato senso di ineffabilità, una singolare dolcezza e uno stile che dona ritmo all’avventura e che fa battere inevitabilmente il cuore.   In pratica, Tutto in una notte è un libro dotato di una meravigliosa potenza visiva, di ritmi vertiginosi, di personaggi sopraffatti dagli eventi, ma capaci comunque di lasciarsi cullare dalla magia dell’amore.   La narrazione è empia di ombre che lasciano il lettore boccheggiante, in attesa della fatidica verità.   E se è vero che i libri hanno un’anima, be’ quella di Tutto in una notte è poetica e spettrale al contempo, tant’è che con gusto ci si ferma ad assaporare una storia che regge ai mille urti del fato, dove la protagonista, Maya, schiva e confusa, cerca disperatamente un nuovo inizio altrove, in una gotica New York per la precisione, dove purtroppo troverà soltanto compagni di classe da mettere a fuoco e un affascinante ragazzo che inspiegabilmente la conosce a menadito.   E fidatevi: il viaggio dura un attimo, perché Tutto in una notte si legge in un batter di ciglia; vuoi per gli echi visionari burtoniani, vuoi per i turbamenti emotivi, struggimento compreso… ma sta di fatto, che leggendolo, si compie un volo straordinario con la fantasia, tanto accattivante, tanto è incalzante.
E all’ultima pagina, non potrete faro altro che svelare fantasmi e restare soggiogati da due cuori in tempesta.   © Riproduzione Riservata

Articoli Correlati