24 September 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

CINEMA: Marion Cotillard torna al fianco di Michael Fassbender in "Assassin’s Creed"

L?anno scorso avevano recitato fianco a fianco nei ruoli di due dei pi? celebri personaggi shakespeariani in una nuova trasposizione cinematografica di Macbeth, mentre dal prossimo 4 gennaio li rivedremo l?uno accanto all?altra

L’anno scorso avevano recitato fianco a fianco nei ruoli di due dei più celebri personaggi shakespeariani in una nuova trasposizione cinematografica di Macbeth, mentre dal prossimo 4 gennaio li rivedremo l’uno accanto all’altra in un secondo progetto attesissimo, sempre per la regia visionaria di Justin Kurzel, ovvero Assassin’s Creed.   Stiamo parlando, ovviamente, di Michael Fassbender e Marion Cotillard, due fra i divi europei più popolari e versatili del mondo dello spettacolo, che nel pittoresco Assassin’s Creed interpreteranno i ruoli di Callum Lynch, discendente della misteriosa Confraternita degli Assassini, il quale si trova a rivivere i ricordi dei propri antenati per imparare l’arte del combattimento, e di Sophia Rikkin, la scienziata della casa farmaceutica Abstergo che condivide con Callum questo rivoluzionario esperimento e che proverà a guidarlo nelle sue difficili scelte.   Azione, mistero e storia si combinano alla perfezione nel film e nel delicato rapporto tra il personaggio della Cotillard e quello di Fassbender: saranno alleati o si scontreranno, all’interno della più ampia e longeva opposizione tra Assassini e Templari?   Nata a Parigi, quarantun anni da poco compiuti, Marion Cotillard è un’attrice in cui la bellezza e l’eleganza da star d’altri tempi si uniscono a un carisma davvero raro e a uno straordinario talento drammatico: un talento che le ha permesso di farsi conoscere dalle platee non solo di lingua francese, di conquistare il premio Oscar come miglior attrice del 2007 grazie al suo ritratto della cantante Edith Piaf ne La vie en rose e di approdare a Hollywood, dove ha recitato in film come Nemico pubblico, accanto a Johnny Depp, il musical Nine con Daniel Day-Lewis, Inception con Leonardo DiCaprio, Midnight in Paris di Woody Allen e C’era una volta a New York con Joaquin Phoenix.   Ma la Cotillard ha diviso la scena anche con il Batman di Christian Bale ne Il cavaliere oscuro – Il ritorno e ha regalato altre splendide performance in patria in Un sapore di ruggine e ossa e Due giorni, una notte; aspettando Assassin’s Creed, invece, Marion è già nei cinema internazionali nel cast del dramma familiare È solo la fine del mondo di Xavier Dolan, dove recita insieme a Vincent Cassel e Gaspard Ulliel, e in Allied – Un’ombra nascosta di Robert Zemeckis, un thriller di spionaggio ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale, di cui la Cotillard è co-protagonista al fianco di Brad Pitt.   E proprio il set con Brad Pitt ha portato la Cotillard a restare coinvolta nel gossip scatenato dalla turbolenta separazione fra il sex symbol americano e Angelina Jolie, con corredo di (evitabili) pettegolezzi sul presunto flirt fra Pitt e l’attrice francese.
Flirt smentito tanto dalla diretta interessata, quanto dalla sua tranquilla vita familiare: la splendida Marion, infatti, da ben nove anni è la compagna di vita del collega Guillaume Canet, dal quale attualmente sta aspettando un secondo figlio.   Una love story per certi aspetti sorprendente, quella fra la Cotillard e Canet: i due infatti si erano conosciuti nel 1997, e nel 2003 avevano recitato insieme in una commedia romantica dal titolo Amami se hai coraggio, un grande successo in Francia.
All’epoca, tuttavia, erano entrambi già impegnati in altre relazioni, e il colpo di fulmine fra i due sarebbe scoccato solo in seguito.   Oggi Marion e Guillaume sono considerati la coppia più affascinante dello show-business francese, e nel 2010 sono tornati a lavorare insieme nel film Piccole bugie tra amici, diretto da Canet e con la Cotillard nel cast.   Cantante e musicista per passione (oltre alla sua carriera d’attrice), Marion ha inciso diverse canzoni, spesso per le colonne sonore dei suoi film e di spot televisivi, e nel 2008 è stata scelta per il ruolo di Lady Dior in qualità di testimonial della famosa casa di moda: una sfarzosa campagna pubblicitaria che l’ha vista protagonista di vari cortometraggi, in cui la Cotillard sfrutta appieno la sua incredibile presenza scenica e la sua innata raffinatezza.
Marion, in compenso, è anche un’attrice in prima linea sul fronte umanitario e nelle cause a sfondo ecologico, da sempre molto vicine alla sua sensibilità personale: è una delle più accese sostenitrici di Greenpeace e dell’UNICEF, e nel 2013 si è fatta rinchiudere in una gabbia nei pressi del Museo del Louvre in segno di protesta per l’arresto di trenta attivisti di Greenpeace.   Insomma, bellezza, talento, impegno sociale, coscienza ambientalista e voglia di rimettersi sempre in gioco a livello professionale con ruoli e generi differenti, dal dramma alle storie d’amore all’azione con contorni di fantascienza: possiamo essere certi già da ora che Marion Cotillard si prepara a stupirci anche in Assassin’s Creed, e che lei e Michael Fassbender insieme torneranno a fare scintille…   © Riproduzione Riservata

Articoli Correlati