14 October 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

ISOLA DEI FAMOSI 2011: un salto da urlo

  • ISOLA DEI FAMOSI 2011: un salto da urlo
ISOLA DEI FAMOSI 2011, PROVA LEADER - La Prova Leader di questa settimana si svolge nella pozza delle sirene, una piscina naturale ai piedi di una cascata di circa sette metri. I concorrenti devono salire una scarpata che li

ISOLA DEI FAMOSI 2011, PROVA LEADER - La Prova Leader di questa settimana si svolge nella pozza delle sirene, una piscina naturale ai piedi di una cascata di circa sette metri.
I concorrenti devono salire una scarpata che li porta in cima alla cascata aiutandosi con una corda e lì recuperare un totem che dovranno sostituire con un altro che si trova legato a un sostegno posto all'interno della pozza.
Preso il secondo totem, devono portarlo in una rastrelliera che si trova accanto a Daniele, dal lato opposto della cascata.
Per raggiungere il secondo totem i concorrenti possono scegliere: o tuffarsi dall'altezza di sette metri o fare il percorso a ritroso.
Concorreranno separatamente maschi e femmine, i migliori delle due categorie si giocheranno la collana di leader con un'ulteriore prova in puntata.
Il primo a partire è Thyago.
Con grande energia il brasiliano afferra la corda e comincia a tirarsi su verso la cima della cascata.
In pochi passi raggiunge la vetta e corre verso il totem, lo stacca dal sostegno a cui è agganciato e sale sulla pedana da cui si tuffa quasi senza pensare.
Risalito a galla, nuota verso il secondo totem.Una volta raggiunto il tronco, comincia l'operazione di scambio dei due totem, ma Thyago sembra avere difficoltà con il moschettone con cui agganciare il primo.
Finalmente riesce ad attaccare il primo totem e a sganciare il secondo e si lancia verso il lato opposto della pozza nuotando tenendo stretto in mano il totem.
Infila il pezzo di legno nella rastrelliera e risale in superficie applaudito dai compagni.
Killian parte dopo Thyago.
Si muove con un po' più di fatica del brasiliano, ma raggiunge comunque velocemente il primo totem.
Il ragazzo si tuffa e rapidamente riemerge.
Anche lui, raggiunto il tronco a cui è attaccato il secondo totem, ha un po' di difficoltà con i ganci.
Riesce comunque a completare le operazioni e nuota verso il traguardo.
Tocca ora all'ultimo maschio in gara.
Laerte ha tutte le intenzioni di vincere la prova.
Non ha lo stessa esplosività di Thyago sull'arrampicata, me procede con grande determinazione.
Raccoglie il primo totem e si lancia da sette metri verso la pozza.
In acqua Laerte si mostra il più agile di tutti e, anche nella pratica di scambio dei totem il giovane Pappalardo si comporta molto bene.
Senza un attimo di tregua Laerte nuota verso il traguardo e sistema rapidamente il totem nella rastrelliera.
Tocca ora alle donne.
Roberta Allegretti sarà la prima a partire.
La ragazza ha paura per il salto e, a stento, trattiene le lacrime.
I suoi compagni la incitano a non mollare e Roberta, dopo vari tentennamenti, comincia la prova.
Mentre i compagni continuano a farle forza, la Allegretti risale la scarpata.
Giunta in cima prende il totem e va verso la pedana, ha un attimo di tentennamento, ma stringe i denti e si tuffa.
Il più sembra fatto ma, una volta in acqua, Roberta si blocca.
Ha bevuto molto e non se la sente di andare avanti.
Sembra intenzionata a mollare, ma di nuovo gli incitamenti dei compagni e quelli dello stesso Daniele, che le dice di poter continuare con calma, la spingono a proseguire e a terminare la gara.
Roberta ha terminato la gara, seppur impiegando molto tempo.
Rimane un solo concorrente in gara, Giorgia Palmas.
L'ex velina è pronta e, al via di Daniele, si fionda sulla corda che l'aiuterà a raggiungere la sommità della cascata.
Sganciato il totem, la Palmas si muove verso la pedana, si affaccia e guarda in basso.
Visibilmente impaurita, ritrae lo sguardo e si dirige nella direzione opposta.
Ha rinunciato a tuffarsi.
Giorgia non si perde d'animo però e rapidamente, dopo aver agganciato il totem alla spallina della sua divisa, agguanta nuovamente la corda per fare il percorso a ritroso.
Quindi si tuffa in acqua e si dirige verso il secondo totem.
Avendo attaccato il moschettone alla sua divisa può usare entrambe le mani per stabilizzarsi e operare in un secondo tempo la sostituzione.
Recuperato il secondo totem, va verso il traguardo.
La prova è terminata e Daniele decreta i vincitori.
Con un tempo inferiore al minuto e mezzo Laerte è il migliore degli uomini.
Tra le due donne, invece, la spunta Giorgia, che ha avuto il sangue freddo di seguire il percorso più lungo senza tentennamenti. Fonte:isola.rai.it

Articoli Correlati