24 September 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

I bagni pubblici in Corea!

Credevo di aver capito male...invece.... Ebbene s?, ancora una volta sono rimasta stupita! Durante in weekend di vacanza a Seoul, Corea del Sud, nel corso di una passeggiata per una delle vie principali della citt?, mi

Credevo di aver capito male...invece.... Ebbene sì, ancora una volta sono rimasta stupita! Durante in weekend di vacanza a Seoul, Corea del Sud, nel corso di una passeggiata per una delle vie principali della città, mi imbatto in un tempio buddista – di quelli citati nella guida!-. Approfittando del magnifico sole e della fioritura dei ciliegi nel grande parco del tempio, decido di entrare a fare un giretto. Prima di lasciarlo cerco il bagno…. Divisa dal resto del parco da un paravento, emerge una piccolissima struttura in mattoncini con ai lati due sentieri che portano agli “uomini” e alle “donne”. Faccio per entrare quando mi accorgo di una scarpiera piena di zoccoli di gomma violetti al lato della porta. Non passando nessuno e non potendo io leggere il coreano, mi fermo ad aspettare che qualcuno arrivi per capire a cosa servano. Beh, non ci crederete mai…per entrare nel bagno PUBBLICO bisogna togliersi le scarpe, lasciarle sulla scarpiera lì, in mezzo al cortiletto, senza custodi, e indossare le gommate!!! I bagni sono poi divisi in “Foreigners” and “local”, turca e water e tutto è pulitissimo, come il bagno di casa! Ho bloccato una signora che mi sono accorta parlare inglese e mi ha raccontato che sul cartello, oltre alla spiegazione di come accedere, c’è anche tale suggerimento: “D’estate, se indossate i sandali, vi consigliamo di tenere sempre in borsa un paio di calzini!” . Questi asiatici, per un verso o per l’altro, mi stupiscono ogni giorno di più!

Articoli Correlati
Senza categoria