25 September 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

Libia: Obama lancia un ultimatum

Gheddafi se ne vada, l'America ? pronta ad usare la forza Barack Obama interviene in maniera forte e decisa per condannare ci? che sta accadendo in Libia: "Gheddafi deve andarsene subito, l'America ? indignata per la violenza

Gheddafi se ne vada, l'America è pronta ad usare la forza Barack Obama interviene in maniera forte e decisa per condannare ciò che sta accadendo in Libia: "Gheddafi deve andarsene subito, l'America è indignata per la violenza inaudita contro il popolo libico.
La no-fly zone è una delle opzioni che gli Stati Uniti esaminano con urgenza". Nel frattempo si stringe la morsa contro il colonnello: blocco dei beni di Gheddafi e della sua famiglia, embargo delle armi e non solo: il Tribunale penale internazionale ha aperto un'inchiesta per crimini di guerra in cui il leader libico risulta essere il primo indagato.
Obama continua: "L'America deve stare dalla parte giusta della storia, con la democrazia e con la libertà, ma non deve dare l'impressione di manipolare gli eventi, altrimenti alimenterebbe sospetti e sentimenti antiamericani". Per questo, il primo intervento approvato è quello umanitario: "Ho approvato l'uso di aerei militari per evacuare i rifugiati che stanno cercando di lasciare la Libia e tornare nei rispettivi paesi, fra loro molti egiziani".
Ad ogni modo, stando alle dichiarazioni di Obama, l'America non farà nulla senza l'avallo delle Nazioni Unite.
Non deve ripetere gli errori delle guerre in Iraq, nè destare il sospetto che ci siano di mezzo interessi petroliferi.

Articoli Correlati