24 September 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

Video shock: picchiato dai genitori perché gay

Una scena difficile?anche solo da guardare, figurarsi viverla in prima persona. Cos? per? ? stato purtroppo per Daniel Ashley Pierce, ragazzo protagonista del filmato che sta shoccando il mondo e che CheDonna.it?vi propone oggi

Una scena difficile anche solo da guardare, figurarsi viverla in prima persona.
Così però è stato purtroppo per Daniel Ashley Pierce, ragazzo protagonista del filmato che sta shoccando il mondo e che CheDonna.it vi propone oggi per un doveroso spunto di riflessione. Il video è stato messo on line dallo stesso protagonista che ha filmato di nascosto la terribile reazione della matrigna e del padre al suo essere omosessuale.
Immagini di un’inaccettabile violenza che però hanno portato anche risvolti inaspettatamente positivi. Come non reagire alla notizia che tuo figlio è gay, il video fa inorridire il Pianeta Già da un anno Daniel aveva fatto caming out ma la sua famiglia, particolarmente cattolica, non vedeva certo di buon occhio la cosa.
All’ennesimo momento di confronto sul tema il ragazzo ha dunque deciso di presentarsi preparato: un cellulare pronto a filmare l’ennesima scenata da mettere poi in rete con il titolo Come non reagire alla notizia che tuo figlio è gay. Le immagini certo sono un po’ confuse ma il dialogo si comprende distintamente, così come il tono pacato con cui il tutto inizia e quello decisamente più furente con cui si conclude: la donna all’improvviso alza la voce, si mette in piedi e, in preda a una furia che lascia sdegnati, colpisce il figliastro, seguita poi dal marito.
Tutto si conclude in pochi secondi ma difficilmente l’amaro in bocca che tutto ciò lascia saprà scomparire altrettanto velocemente. Fortunatamente però Daniel ha deciso di condividere questa brutta esperienza con il mondo e i suoi amici lo hanno aiutato, facendone nascere da tutto ciò una raccolta fondi: chiunque, dopo aver visto le immagini, poteva dare il proprio contributo on line per permettere al ragazzo di andarsene di casa e iniziare una nuova vita lontano da quella famiglia che proprio non riusciva a comprenderlo.
La raccolta ha già abbondantemente superato quota 90000 dollari. Per una famiglia che non ti sa stare vicino spesso c’è un intero mondo pronto a darti il suo supporto, basta solo saperlo cercare.

Articoli Correlati