18 October 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

Come riconoscere le principali malattie esantematiche nei bimbi

  • Come riconoscere le principali malattie esantematiche nei bimbi
Per le mamme l'inizio della scuola equivale a molti impegni ma anche all'inizio di un incubo, quello delle malattie che tutti i bimbi prima o poi contraggono a contatto con i loro compagni. ?Le malattie esantematiche sono una

Per le mamme l'inizio della scuola equivale a molti impegni ma anche all'inizio di un incubo, quello delle malattie che tutti i bimbi prima o poi contraggono a contatto con i loro compagni.
Le malattie esantematiche sono una tappa che ogni bambino ha dovuto superare, naturalmente accompagnata dall'amore materno. Che donna vuole offrirvi un quadro generale sulle principali malattie esantematiche che colpiscono i bambini e sui loro sintomi.
Avrete così un piccolo aiuto per identificare l' esantema e contattare per tempo il medico pediatra.
Molte volte i primi sintomi delle malattie infettive possono essere scambiati per un influenza, un raffreddore o un comune mal di gola, ma nascondono altro. Le principali malattie esantematiche: il morbillo, la scarlattina, la rosolia e la varicella La cosa molto importante da osservare è l'inizio della sintomatologia, annotate sempre l' inizio della comparsa di febbre alta, tosse e mal di gola.
Se si tratta di esantemi dopo il primo periodo di incubazione ci sarà la comparsa delle eruzioni cutanee proprie ad ogni malattia.
Tenete sempre a portata di mano un antipiretico, un atibiotico, un complesso vitaminico e del talco mentolato per lenire il prurito.
Ecco le principali malattie esantematiche e la loro evoluzione. Il morbillo Periodo di incubazione: 2 settimane Primi sintomi: ebbre alta, raffreddore, tosse, occhi sensibili e arrossati e mal di gola. Tipo di eruzione cutanea: piccole bollicine rosse che iniziano ad apparire sul viso e poi su tutto il corpo.
La sua evoluzione è di circa 10 giorni. La scarlattina Periodo di incubazione: da 2 a 5 giorni Primi sintomi: mal di testa, febbre, mal di gola, nausea e malessere generale. Tipo di eruzione cutanea: macchie rosse piccolissime, bollicine e pelle arrossata.
Si sviluppa principalmente su ascelle, inguine e dorso.
La sua evoluzione è di circa 10 giorni. La rosolia Periodo di incubazione: 2 o 3 settimane Primi sintomi: febbre, raffreddore e ingrossamento dei linfonodi. Tipo di eruzione cutanea: gruppi di macchie rosse che partono dal viso e si sviluppano su tutto il corpo.
La sua evoluzione è di circa 5 giorni. La varicella Periodo di incubazione: 2 o 3 settimane Primi sintomi: malessere generale, febbre alta e tosse. Tipo di eruzione cutanea: vescicole ripiene di liquido che provocano prurito.
Parte dalla testa e si diffonde su tutto il corpo.
La sua evoluzione è di circa 10 giorni. Osservate attentamente i vostri bambini, con tanto amore potrete superare assieme anche questi periodi di malattia!

Articoli Correlati