21 September 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

Smettere di mangiare le unghie? Ecco 5 rimedi naturali

  • 19|
Un effetto estetico a dir poco disastroso ? il sintomo pi? rilevante dell?onicofagia, una malsana abitudine che affligge per? molte donne e che rende inquadrabile il nostro miglior biglietto da visita, le mani. Smettere

Un effetto estetico a dir poco disastroso è il sintomo più rilevante dell’onicofagia, una malsana abitudine che affligge però molte donne e che rende inquadrabile il nostro miglior biglietto da visita, le mani. Smettere purtroppo è tutt’altro che facile ma CheDonna.it vuole provare ad aiutarvi suggerendovi alcuni trucchi e rimedi tutti a base naturale e super economici. Una manicure degna di questo nome parte ovviamente da unghie sane e belle e per ottenerle sarà decisamente il caso di smettere di tormentarle.
Ecco qualche consiglio pratico per iniziare. Rimedi naturali contro l’onicofagia La causa principale del mangiarsi le unghie è spesso di natura psicologica: un forte stress o l’ansia possono infatti spingerci ad accanirci contro le povere mani con risultati il più delle volte disastrosi.
Se il primo passo dunque è cercare di tenere le mani occupate in altro e abbassare il livello di stress, sarà bene conoscere anche qualche altro trucco che potrebbe aiutarci a dire per sempre addio a questa deplorevole abitudine: conosciamone allora subito qualcuno. 1- Tea Tree Oil: il suo sapore sgradevole unito all’assoluto divieto di ingestione se non sotto prescrizione medica (come per tutti gli oli essenziali potenti e concentrati) dovrebbe costituire un ottimo deterrente contro il rosicchiamento 2- Aceto: che sia bianco o di mele basterà immergervi le dita una volta al giorno per 5 minuti per far acquisire loro un odore che certo le renderà alquanto sgradevoli 3- Olio d’oliva: non solo è un vero e proprio toccasana per le unghie ma basterà aggiungervi un po’ di cipolla, aglio o peperoncino per renderlo anche portatore di un aroma certo non invitante.
Per l’applicazione vi consigliamo di immergervi le dita anche due volte al giorno per almeno 20 minuti 4- Guanti: può sembrare banale ma nulla scoraggia di più del vedere le dita coperte da un soffice tessuto.
Il tempo di toglierlo sarà sufficiente a farsi passare la voglia di dare un morso. 5- Elastico intorno al polso: non appena vi accingerete a portare le mani alla bocca lui scatterà dandovi un piccolo pizzico, una sorta di fastidioso ma efficace promemoria

Articoli Correlati