14 October 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

Come prevenire l'obesità infantile

  • Come prevenire l'obesità infantile
Quando eravamo piccole, molte di noi si ricorderanno mamme, nonne e parenti vari che ripetevano continuamente la seguente esortazione: "Mangia, figlia, mangia che ? tutta salute!". Queste probabilmente nasceva da un diverso

Quando eravamo piccole, molte di noi si ricorderanno mamme, nonne e parenti vari che ripetevano continuamente la seguente esortazione: "Mangia, figlia, mangia che è tutta salute!".
Queste probabilmente nasceva da un diverso rapporto con l'alimentazione e, in alcuni casi, dal fatto che le nostre nonne avevano conosciuto la guerra e la fame che ne derivava: quindi per loro vederci grassocce era un sicuro sintomo di salute.
Oggi, però, le cose sono cambiate, le merendine Mulino Bianco hanno invaso le nostre dispense e in Europa la percentuale di bimbi obesi si aggira intorno al 20%: una cifra altissima se si pensa quali sono le terribili conseguenze per la salute. Ecco perché noi di CheDonna.it abbiamo pensato di dare alle nostre lettrici dei consigli per combattere l'obesità nei loro bambini: infatti, per rimanere snelli ci vuole davvero poco, basta semplicemente avere delle abitudini sane ed equilibrate. Consigli per combattere l'obesità infantile Innanzitutto è chiaro che stimolare i propri figli a fare esercizio fisico è la base per prevenire qualunque forma di aumento di peso.
Al contrario guardare la tv mangiando non è esattamente quel che si dice un'abitudine sana. La Commissione Europea ha finanziato un progetto con lo scopo di scoprire le cause dell’obesità infantile e così scoprire come fare prevenzione, stiamo parlando del progetto IDEFICS, Identification and prevention of Dietary- and lifestyle-induced health EFfects In Children and infantS (Identificazione e prevenzione di effetti dietetici e stile di via indotti in giovani e bambini). Il risultato più importante degli studi di IDEFICS riguarda il fatto che c’è una forte correlazione fra la durata del sonno ed il rischio di diventare obeso.
Anche perché spesso il tempo riservato al riposo notturno viene impiegato in attività sedentarie come giocare ai video giochi e guardare la tv. Ecco perché fare in modo che i nostri figli dormano il tempo sufficiente per un giusto riposo è un ottimo modo di prevenire l'aumento di peso. Un altro risultato, utile per la prevenzione, della ricerca IDEFICS è sicuramente il concetto di spazi adatti a invogliare al movimento i bambini. Infatti la connessione delle strade, l'esistenza di sentieri pedonali e di piste ciclabili, la quantità di campi sportivi e degli spazi verdi sono fattori fondamentali perché un bambino e la sua famiglia si sentano invogliati a sviluppare una capacità motoria utile al benessere psico-fisico.
In altre parole una città dove non ci sono parchi e dove lo spazio urbano è dominato dalle macchine invoglia sicuramente gli stessi genitori a tenere il proprio pargolo chiuso in casa. Questo ci porta di conseguenza a trovare un altro motivo dell'obesità infantile: le famiglie.
E' ovvio che un'ambiente sregolato e pieno di cattive abitudini influenzi negativamente i bambini.
Quindi è d'obbligo per un genitore dare l'esempio di giusta alimentazione e, soprattutto, di creare intorno al piccolo un ambiente sano e confortante che non sia motivo di squilibrio.

Articoli Correlati