19 October 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

Tweet pro-palestina: minacciato di morte Zayn Malik dei One Direction

  • Tweet pro-palestina: minacciato di morte Zayn Malik dei One Direction
Zayn Malik, uno dei componenti dei?One Direction, ha postato un appello a favore della Palestina su Twitter e, in poche ore, ? stato sommerso di minacce di morte da tutto il mondo. ? L?idolo delle ragazzine di tutto il mondo

Zayn Malik, uno dei componenti dei One Direction, ha postato un appello a favore della Palestina su Twitter e, in poche ore, è stato sommerso di minacce di morte da tutto il mondo. L’idolo delle ragazzine di tutto il mondo dopo aver twittato ai suoi 13 milioni di follower «#FreePalestine» è stato infatti sommerso di attestati di stima, 130 mila condivisioni ma anche da moltissime minacce. Scoppia la bufera sui One Direction, dopo il tweet pro palestina I One Direction , saliti alla ribalta dopo aver vinto una edizione di «X Factor» e, proprio nelle scorse settimane, in tour in Italia, hanno milioni di fan in tutto il globo e proprio per questo il gesto di Malyk ha scatenato tutte queste reazioni. Lo schierarsi apertamente a favore dei palestinesi, infatti, ha portato come conseguenza moltissimi commenti negativi di cui “ammazzati” o “fatti ammazzare” sono quelli più gentili. Il potere mediatico del cantante dei 1D si è intrecciato saldamente con i tragici avvenimenti di questi giorni, scuotendo e facendo arrabbiare le coscienze dei suo fan Israeliani. «Tu hai molti fan anche in Israele.
Sono scioccata dal fatto che uno dei miei idoli voglia vedermi morta» twitta una directioner israeliana. Per il momento, però, non ci sono commenti o repliche né da parte di Zayn ( di cui sono risapute le origine pakistane: tutta la sua famiglia, infatti, ha abbracciato la fede musulmana) né da parte dell'intero gruppo. Noi di CheDonna.it non possiamo non sostenere la sua posizione perché, al di là delle opinioni personali a proposito di un conflitto così cruento, crediamo fermamente che la libertà di pensiero ed espressione sia sempre un passo in avanti verso la civiltà e la pace.

Articoli Correlati