21 September 2017

Chedonna.it Copyright © 2011 - WEB365SRL | Tutti i diritti riservati

5 cose da sapere sulle occhiaie

  • 26|
Alcune donne ci combattono da sempre, altre le incontrano superati i 40 ma, in entrambi i casi, tutte le odiano. Le occhiaie sono un ostacolo estetico?tra i pi? comuni ma anche tra i pi? fastidiosi nella vita di una donna:

Alcune donne ci combattono da sempre, altre le incontrano superati i 40 ma, in entrambi i casi, tutte le odiano.
Le occhiaie sono un ostacolo estetico tra i più comuni ma anche tra i più fastidiosi nella vita di una donna: difficili da coprire, appaiono il più delle volte come sintomi di stanchezza e così ci fanno sembrare più vecchie ed emaciate.
Un vero incubo che siamo disposte ad affrontare con qualsiasi mezzo. Lo strumento che oggi CheDonna.it vi vuole fornire a tal proposito è quello della consapevolezza: conoscere un problema è sempre il primo passo per risolverlo e le occhiaie non fanno eccezione.
Impariamo allora qualche informazione chiave sulle odiate ombre grigie sotto gli occhi. Ecco cinque punti chiave per comprendere le cause delle occhiaie e iniziare a combatterle: con un po’ di pazienza potremo ottenere risultati a dir poco ragguardevoli.
State a vedere. Cosa sapere sulle occhiaie? Ecco la top 5 delle cose da sapere assolutamente sulle occhiaie: cause, tecniche per mimetizzarle e, ovviamente, rimedi.
Prendete nota! Nicotina: tra i più grandi alleati delle occhiaie c’è proprio il fumo che incide negativamente sulla microcircolazione Ore di sonno: gli esperti ci dicono che ne servono almeno otto a notte per combattere le lunette scure sotto gli occhi Pomodoro: oltre al classico cetriolo pare essere un secondo ottimo rimedio per alleviare le occhiaie.
Un po’ di succo su una garza e via all’impacco. Correttore arancio: è questo il colore da scegliere dato che se applicaste quello color carne, assai più diffuso, rischiereste di ottenere un’antisettica sfumatura grigia Triangolo sociale: è la zona che va dalla parte inferiore dell’occhio all’angolo della bocca ed è stata così denominata dal neurologo francese Arnaud Aubert che ritiene che proprio osservando questa zona le persone elaborino la prima valutazione su chi hanno davanti.
Le occhiaie ovviamente, qualora presenti, la intaccano in modo decisivo.

Articoli Correlati